Trieste, 09 Febbraio 2023

Coach Cutazzo: "Nella canoa una stagione bellissima"

09 Gennaio 2023 Autore: Redazione

“E' stata una stagione bellissima, siamo cresciuti in tutte le categorie”: sono queste le parole di Gabriele Cutazzo, direttore tecnico ed head coach della sezione canoa del Circolo Marina Mercantile Nazario Sauro, mentre una sera di fine dicembre, dopo il lavoro, è impegnato nella sede di viale Miramare, nell'erigere quella che sarà, fino a quando i lavori non saranno ultimati, la palestra provvisoria per l'attrezzatura, pagaia-ergometri compresi.

“C'è stata una crescita generale - prosegue Cutazzo - anche perché quest'anno abbiamo lavorato in modo diverso, quest'estate, ad esempio, abbiamo introdotto il doppio allenamento, andando ogni giorno, mattina e pomeriggio al Villaggio del Pescatore, ospiti della Polisportiva San Marco, e questo ha dato i suoi frutti, basti pensare che ai Campionati Italiani tutti sono saliti almeno una volta sul podio. Oltretutto vantiamo 6 atleti in nazionale: la Stagni in K1 500 e 1000 all'Europeo U23, ed Hengl e Zucca agli Olympic Hopes in K2 200 metri, anche se devo dire che il gruppo U16 è uno tra i migliori in Italia. Sono tre “gioiellini”, che nel 2023 saranno ancora in categoria ragazzi: Sofia Zucca, oro in K4 all'internazionale di Auronzo e due volte bronzo agli Olympic Hopes, Giulio Zugna ed Emanuele Antonaz, oro in K4 ad Auronzo e finalisti, il primo in K1 1000 ed il secondo in K1 500 agli Olympic Hopes”.

Soddisfazioni in nazionale come ai Campionati Italiani dove la Zucca è stata la protagonista della sua categoria con 4 titoli tricolori, ed altrettanto bene, salendo sul gradino più alto del podio, Zugna, Antonaz, Stantic e Nicola Zucca, e la Nouracham che nella paracanoa in K1 junior KL3 ha conquistato 4 titoli.

Risultati che rispecchiano uno staff di prim'ordine, competente e coeso. “Si tratta di un gruppo di tecnici molto affiatato. Marco Lipizer, oltre a seguire gli U12, mi dà una grossa mano con ragazzi, junior e senior dall'alto della sua esperienza anche in azzurro. Il prof. Riccardo Variola è un riferimento indispensabile negli U14, e Tirelli e Degrassi sono insostituibili con gli U12”.

Quali gli obiettivi per il 2023? “Siamo partiti benissimo con la preparazione ad ottobre; adesso, i primi freddi hanno portato alle difficoltà di preparazione indoor per i lavori di ristrutturazione della palestra e la necessità di attrezzarne una provvisoria in un piccolo capannone all'esterno. Posso dire che la Zucca può andare in nazionale junior per fare dei buoni risultati. Ha effettuato dei test recenti molto buoni, molto bene sul fondo, deve migliorare la velocità. Interessanti rientri della Indiano e di Pieri, pedine importanti in squadra. Anche per Hengl e Zucca ambizioni in nazionale”.

Discorso a parte per Francesca Genzo, tesserata Fiamme Azzurre, ma sempre in preparazione con Cutazzo al CMM. “Francesca si sta allenando, si presenterà direttamente alle nazionali selettive, probabilmente in K2 con la Cicali, la prima delle quali il 22 e 23 aprile”.

Discorso molto interessante per la canoa polo che quest'anno era presente con le sue squadre nei campionati di A1, B, U14, U16, U18, senior e U21 femminile, con il miglior risultato il secondo posto di quest'ultimo gruppo. Anche qui uno staff di ottimo livello con De Colombani che segue gli U18 e l'U21 femminile, Palladino l'A1 maschile, Faiman e Fabi gli U14. Tre le maglie azzurre: Serafino bronzo mondiale con l'U21, Comar e Bertoncin in nazionale U21 femminile, e fiore all'occhiello, l'organizzazione del Trofeo Ponterosso che nel 2023 si disputerà il 16 e 17 settembre.


Condividi sui tuoi social