Trieste, 28 Gennaio 2022

Davis ispira l'Allianz: a Cremona la "prima" di Legovich è al bacio

12 Gennaio 2022 Autore: Alessandro Asta

Con le unghie e con i denti, nonstante defezioni pesanti come macigni: l'Allianz sbanca il PalaRadi dopo settimane complicatissime sul fronte Covid, regalandosi due punti nel recupero di campionato contro la Vanoli. E la vittoria in volata contro Cremona (75-80) vale anche la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia per la squadra stasera condotta da Marco Legovich, abile a non far sentire l'assenza in panchina di Franco Ciani.

Non ci sono né BanksFernandez, da poco negativizzati ma non a disposizione, Legovich manda in campo un quintetto con Davis, Mian, Deangeli, Grazulis e Delia. L’Allianz parte bene, sfruttando la verve in area di Grazulis (2-6 al 2’), sull’altro lato Cremona apre la scatola difensiva ospite con le triple di Tinkle ed Harris (8-9 120’’ più tardi). C’è anche un buon Davis in attacco a tenere avanti per qualche minuto una Trieste che sfrutta bene i centimetri in pitturato di Delia (15-17), mentre la Vanoli mette il muso avanti con Harris qualche istante più tardi: l’equilibrio dura in pratica sino alla prima sirena, con tanti liberi conquistati dall’Allianz a permettere agli ospiti di chiudere in vantaggio di cinque punti (tripla allo scadere di Cavaliero per il 20-25).

Più energia e precisione per Cremona rientrando in campo nel secondo quarto rispetto ai biancorossi: Trieste perde un paio di palloni velenosi, la Vanoli sfrutta altrettanti contropiedi per andare sul 29-25. Delia rompe l’impasse offensiva giuliana dopo quasi tre minuti e mezzo di black-out continuo, al tempo stesso è la stessa squadra di Galbiati a produrre turnover e il break di 7-0 rimette le cose a posto per l’Allianz, nuovamente in vantaggio sul 29-32 del 15’. Che non ci sia minima continuità da ambo le parti lo dimostrano i tanti contro-sorpassi che si susseguono: Davis e Delia sono le armi in più per Trieste sino alla sirena di metà gara, che regala la perfetta parità sul 42 pari.

È un superlativo Davis, da sei punti di fila in un minuto e mezzo, a tenere accesa l’Allianz costretta a rincorrere al 13’, seppure a minima distanza (51-48 dopo il 2/2 di Spagnolo) ma tenuta spesso sotto scacco dalla fisicità avversaria di Dime. È poi Campogrande a far rimettere il muso avanti ai biancorossi (+2 al 15’), con Konate a metterne successivamente quattro in fila e la “tripla” di Mian a dare una piccola spallata a un punteggio sin lì sempre in bilico (55-62). Cavaliero mette la bomba del provvisorio +9, gap che si mantiene tale grazie al coast-to-coast di Davis in prossimità del 30’ (59-68).

Il canestro dall’angolo di Mian tiene solo parzialmente a bada una Cremona che a inizio di ultimo quarto risale la china, limando buona parte dello svantaggio in pochi minuti con Harris (68-71 a sette dalla fine). L’Allianz fa una fatica immane a bruciare la retina avversaria, con tanta confusione nella gestione dei possessi: per un paio di giri di lancette la Vanoli non ne approfitta, restando a -3 al 35’ sino alla tripla di Harris che regala l’ennesima perfetta parità (stavolta a quota 71). Trieste non si ridesta ancora e continua a sbagliare, Harris opera anche il sorpasso sul 73-71, ma con il sottomano di Davis gli ultimi due minuti si arriva all’ultimo respiro. Mian trova una bomba preziosa in prossimità dei 60’’ finali, la recuperata di Davis e altri tre punti del playmaker spostano l'inerzia definitivamente in mano a Trieste. Cremona recupera qualcosina nel finale, ma l'Allianz la chiude con merito portandosi a casa due punti di platino.

***

VANOLI CREMONA 75
ALLIANZ TRIESTE 80

(20-25, 42-42, 59-68)

VANOLI CREMONA
Agbamu ne, *Dime 8 (4/4), *Harris 22 (3/6, 4/8), Sanogo (0/1 da tre), Mcneace 6 (3/7), Gallo ne, *Pecchia 12 (3/6, 1/4), *Poeta 6 (1/2, 0/2), *Spagnolo 6 (2/3, 0/1), Zacchigna ne, *Tinkle 7 (2/4, 1/6), Cournooh 8 (1/4, 2/6).
All. Galbiati

ALLIANZ TRIESTE
*Davis 23 (6/10, 2/6), Konate 6 (2/3), Longo ne, *Deangeli 2, *Mian 15 (2/3, 3/7), *Delia 13 (6/9), Fantoma ne, Cavaliero 6 (1/2, 1/3), Campogrande 6 (1/2, 1/3), *Grazulis 8 (4/7), Lever 1 (0/1, 0/2).
All. Legovich
 


Condividi sui tuoi social