Trieste, 18 Maggio 2021

Tutto pronto per la Trieste Half Marathon. Domenica mattina partenze scaglionate dalle 8.15

30 Aprile 2021 Autore: Maurizio Ciani

Anche Roberto Dipiazza alla Bavisela del prossimo anno. Auspicando ovviamente in un ritorno alla normalità, questa l’anteprima che è stata trasmessa, in collegamento da remoto, dall’assessore regionale allo Sport Tiziana Gibelli, in occasione della conferenza stampa di presentazione della kermesse che si è tenuta stamani in piazza della Borsa. La stessa Gibelli ed il sindaco del capoluogo giuliano si sono quindi prenotati un posto in prima fila alla “family” del 2022. Come si sa, invece, al momento possono disputarsi solo gare competitive, perlopiù di carattere nazionale. Ad ogni modo, benché in altri ambiti, proprio il primo cittadino aveva esclamato un “chi si accontenta gode” e nell’intervento odierno ha esordito con un benaugurante “ricominciamo”.

Sinergia è la parola chiave di questa particolare edizione della corsa più partecipata dai triestini, che in passato aveva contato, tra i vari eventi in cartellone, oltre 10 mila persone; ora, è il caso dirlo, non stiamo correre troppo, tuttavia il nuovo presidente di APD Miramar, Carlo Irace, ha lasciato intendere che le ambizioni ci sono. Al fianco della polisportiva c’è un sodalizio rodato come la Trieste Atletica, recente organizzatrice della Mujalonga, rappresentata quest’oggi dal segretario generale Omar Fanciullo. Ricordiamo poi che questa edizione della Trieste Half Marathon gode della partnership del Comune.

La sicurezza prima di tutto, con il ritrovo al park “Bovedo” e partenze scaglionate, dalla fontana di Barcola, con “onde” di circa 80 corridori, al fine di evitare assembramenti. Arrivo posto al medesimo punto, con giro di boa in strada costiera all’altezza dell’ex hotel Europa. Visto il periodo pandemico, ottima l’affluenza, con 1500 runner al via di cui un terzo proveniente dall’estero, prevalentemente da Slovenia, Austria e Germania. Sempre al fine del contenimento del rischio ad aprire le danze, alle 8.15 del 2 maggio, saranno i top runner; il favorito Said El Otmani, portacolori dell’Esercito, vento permettendo dovrebbe attestarsi sull’ora e due minuti. In campo femminile la candidata alla vittoria è l’etiope Addisalem Belay Tegegn, già prima al traguardo nel comune rivierasco due domeniche fa.

Non solo corsa però, infatti domani la giornata sarà dedicata alla disciplina emergente del nordic walking. L’istruttore certificato Enrico Cimador sarà disponibile dalle 10 a seguire in piazza della Borsa per rispondere alle domande degli interessati nonché promuovere la pratica di questa attività completa che richiede l’utilizzo di tutto il corpo ed è in fase di evoluzione, grazie alle specialità del nordic yoga e nordic workout, quest’ultimo praticato integrando la musica. Infine segnaliamo l’impronta “green” della manifestazione, con il sostegno al progetto del WWF per la salvaguardia delle tartarughe marine, molto importanti per il nostro ecosistema.

Sono intervenuti alla conferenza stampa, portando i saluti dei rispettivi enti rappresentati, anche il presidente della Fidal provinciale Giacomo Biviano, il delegato Coni provinciale Ernesto Mari ed il numero uno regionale dell’ente di promozione sportiva ASI Vincenzo Esposito.


Condividi sui tuoi social