Trieste, 27 Maggio 2022

Sudtirol implacabile, la capolista si impone 1-0

26 Gennaio 2022 Autore: Roberto Urizio

La Triestina esce a mani vuote anche dalla sfida in casa della capolista Sudtirol. Gli alabardati non riescono a scalfire la solidità degli altoatesini, che si confermano squadra capace di capitalizzare le situazioni, facendo leva su una difesa pressoché impenetrabile. La squadra giuliana si fa infilare in un’azione di rimessa, combina qualcosa di buono nel primo tempo per poi cozzare sul muro avversario in una ripresa praticamente senza emozioni. Il doppio confronto Padova – Sudtirol ha detto che l’Unione deve ancora compiere parecchi passi in avanti per stare al tavolo con le principali protagoniste del campionato.

Bucchi per una volta può fare turnover e ne approfitta, cambiando la linea d’attacco, formata stavolta da De Luca, Litteri e Trotta, e inserendo Giorico e Negro, che prendono il posto, rispetto al match con il Padova, di Iotti e Volta. Offredi è nuovamente al suo posto tra i pali.

Un tentativo di Rapisarda apre il match, ma al primo affondo a passare è il Sudtirol al 14’: Odogwu vince il duello aereo con Ligi, Casiraghi ha spazio a destra e serve dall’altra parte Voltan, che si accentra e fa partire un tiro che non sembra irresistibile ma che passa tra le gambe di Offredi. L’Unione prova a rispondere con Trotta (Poluzzi in corner), poi con una buona azione che porta Giorno a un tiro stoppato dalla difesa. I padroni di casa agiscono di rimessa e sono insidiosi ancora con Voltan, murato da Rapisarda, e poi sull’asse Broh – Odogwu, con il colpo di testa dell’attaccante alto. La prima frazione si chiude con un’imbucata di Giorno per Rapisarda, la cui conclusione però è debole.

Nella ripresa non capita molto per parecchi minuti, l’Unione tiene palla ma non sfonda, il Sudtirol riparte ma soprattutto controlla. Bucchi prova a dare vigore all’attacco con Gomez per Litteri e Procaccio per Trotta, con Iotti che a centrocampo sostituisce Giorno (ammonito e squalificato per Lecco). L’occasione migliore è proprio per Gomez, che con una bella punizione impegna l’attento Poluzzi, dall’altra parte il nuovo arrivato Galuppini ci prova in un paio di occasioni ma senza pungere. Ancora una volta la  Triestina cerca il finale con il 4-2-4 ma anche stavolta non basta. La capolista si conferma implacabile.

 

SUDTIROL – TRIESTINA  1-0

(primo tempo 1-0)

GOL: 14’ pt Voltan

SUDTIROL: Poluzzi, Malomo (37’ st Beccaro), Curto, Vinetot, Davi, Tait, Gatto, Broh, Casiraghi (18’ st Rover), Voltan (18’ st Galuppini), Odogwu (30’ st Candellone). (A disp. Meli, Dregan, Zaro, Fabbri, Heinz, Fink, Shaka Mawuli, Mayr). All. Javorcic

TRIESTINA: Offredi, Rapisarda (33’ st Sarno), Negro (33’ st Capela), Ligi, Lopez, Crimi, Giorno (15’ st Iotti), Giorico, Trotta (15’ st Procaccio), Litteri (10’ st Gomez), De Luca. (A disp. Martinez, Natalucci, Giannò, Bova, Volta, Baldi, Calvano). All. Bucchi

ARBITRO: Marco Ricci di Firenze (assistenti Pietro Lattanzi di Milano e Cosimo Cataldo di Bergamo; quarto ufficiale Luca De Angeli di Milano)

NOTE: ammoniti Malomo, Giorno, Negro, Candellone, Lopez; calci d’angolo: 1-9; minuti di recupero: 0’ e 5’


Condividi sui tuoi social