Trieste, 27 Maggio 2022

Rapisarda tiene viva l'Unione: il Palermo passa 2-1

08 Maggio 2022 Autore: Roberto Urizio

Ci vorrà una vittoria con due gol di scarto al "Barbera" per la Triestina, ma quantomeno il gol di Rapisarda nel finale lascia possibilità all'Unione. Il primo tempo sembrava aver chiuso il discorso, la ripresa di carattere degli alabardati permette di tenere la porta ancora aperta, anche se servirà una vera e propria impresa in Sicilia, dopo il 2-1 del Palermo a Valmaura.

Bucchi si affida agli stessi undici che hanno iniziato il match con la Pro Patria, ma dopo nemmeno 15’ deve fare a meno di Negro, sostituito da Volta. Il Palermo in velocità fa male e Offredi deve intervenire per bloccare prima Valente e poi Luperini. Anche Lopez deve uscire poco dopo la mezz’ora (dentro Galazzi), mentre il giallo comminato a Gomez gli varrà la squalifica per il ritorno. Al 36’ occasione ospite ma Offredi dice di no al destro di Floriano. Il gol del Palermo arriva al 41’: Valente da destra mette una palla rasoterra in area e Floriano ha un tocco facile facile per portare avanti i suoi. La Triestina accusa il colpo e i rosanero ne approfittano all’ultimo minuto di recupero del primo tempo: ancora palla dentro di Valente da destra, ancora Floriano a realizzare.

I cambi dell’intervallo (Sarno per Trotta e Giorico per St Clair) ridisegnano la Triestina in un 4-3-3, con Rapisarda allargato a destra nel suo ruolo naturale e Galazzi terzino a sinistra. Unione neanche fortunata al 7’, quando Sarno lascia un gran pallone a Rapisarda, il cui destro centra la traversa. Non manca l’orgoglio all’undici di casa, anche se il Palermo è sempre insidioso in ripartenza, con Brunori che impegna Offredi al 12’. Rapisarda ci riprova al 32’ ma stavolta trova attento Massolo, che poco dopo si esalta bloccando Crimi e Galazzi quando il gol sembrava cosa fatta. Il meritato gol alabardato arriva a 2’ dal termine: punizione di Sarno e colpo di testa vincente di Rapisarda. Strada sempre in salita in vista del ritorno, ma la fiammella della speranza rimane accesa.

 

TRIESTINA – PALERMO   1-2

(primo tempo 0-2)

GOL: 41’ e 49’ pt Floriano, 43’ st Rapisarda

TRIESTINA: Offredi, Rapisarda, Negro (15’ pt Volta), Ligi, St Clair (1’ st Giorico), Crimi, Calvano, Lopez (32’ st Galazzi), Trotta (1’ st Sarno), Gomez, Procaccio (33’ st De Luca). (A disp. Martinez, Ala-Myllymaki, Baldi, Giorno, Esposito, Visentin, Iacovoni). All. Bucchi

PALERMO: Massolo, Accardi (40’ st Buttaro), Lancini, Marconi, Giron, De Rose, Dall'Oglio (1’ st Damiani), Valente, Luperini, Floriano (23’ st Soleri), Brunori (40’ st Fella). (A disp. Pelagotti, Crivello, Silipo, Somma, Odjer, Perrotta, Felici, Doda). All. Baldini

ARBITRO: Matteo Gualtieri di Asti (assistenti Alessandro Maninetti di Lovere e Davide Stringini di Avezzano, quarto ufficiale Andrea Bordin di Bassano del Grappa)

NOTE: ammoniti Crimi, Gomez, Dall’Oglio, Marconi, De Rose, Volta, Ligi; calci d’angolo: 1-7; minuti di recupero: 4’ e 4’


Condividi sui tuoi social