Trieste, 18 Giugno 2021

Presentato il Centro Sportivo Biasin Ferrini

07 Giugno 2021 Autore: Roberto Urizio

Nel prossimo settembre il pallone potrebbe tornare a rotolare al “Ferrini”, che ora si chiamerà “Centro Sportivo Biasin Ferrini”. L’impianto, assegnato definitivamente alla Triestina Calcio, è stato oggetto della presentazione avvenuta questa mattina nella Sala “Luttazzi” del Magazzino 26 in Porto Vecchio, alla presenza del vicesindaco Paolo Polidori, degli assessori comunali Elisa Lodi e Lorenzo Giorgi, dell’amministratore unico della società alabardata, Mauro Milanese, e dei tecnici della Triestina, del Comune e delle aziende che si occupano del progetto.

Il project financing ammonta complessivamente a 10,6 milioni di euro, con un contributo pubblico di 1,2 milioni e i restanti 9,4 milioni di investimento da parte della Triestina Calcio, in parte finanziati attraverso il Credito Sportivo. Il primo lotto dell’intervento riguarderà la riqualificazione della struttura esistente (campo a undici e area spogliatoi), che dovrebbe partire già entro la fine di giugno per concludersi tra settembre e ottobre. Nel secondo lotto, che riguarda la parte oggi occupata dal parcheggio adiacente al terreno di gioco, vedrà sorgere un campo a sette e due edifici, uno con una foresteria da 15 camere e una quarantina di posti letto, oltre a un ristorante, l’altro aperto al pubblico con uno spazio commerciale, una parafarmacia, una clinica riabilitativa, uffici e una sala conferenze. È questa la struttura che ha portato i costi ad aumentare rispetto al progetto originario da 4,3 milioni.

“Fin da piccolo mi chiedevo perché la Triestina non avesse un campo proprio e dovesse andare in giro per allenarsi e giocare con le squadre giovanili. – ha dichiarato Mauro Milanese – Poi con Mario Biasin, senza il quale tutto questo non sarebbe e cui verrà dedicato il Centro, mantenendo comunque il nome di Giorgio Ferrini, abbiamo pensato di realizzarne uno nostro. A distanza di quattro anni, stiamo per cominciare a costruirlo e questo ci rende orgogliosi. Ci aiuterà ad essere attrattivi e a formare i ragazzi triestini”.

 


Condividi sui tuoi social