Trieste, 18 Maggio 2021

Litteri illude, ma il finale sorride al Perugia

11 Aprile 2021 Autore: Roberto Urizio

Una partita che sembrava congelata, con la Triestina in vantaggio e in controllo su un Perugia con poche idee, si trasforma in tre minuti in una delusione cocente per gli alabardati e in una speranza riaccesa per il pubblico (troppo, viste le limitazioni attuali, e non certo l’emblema della sportività) del “Curi”. Il gol di Litteri aveva indirizzato verso gli ospiti una partita fino a quel momento equilibrata, poi nel finale l’inatteso crollo contro un avversario che pareva inerme.

L’Unione torna a giocare con il 4-2-3-1, con Giorico che si reimpossessa della cabina di regia e Sarno che si posizione dietro le punte. La squadra alabardata gioca una prima frazione compatta, concedendo poco agli avversari e manovrando discretamente quando ha il possesso di palla, pur senza creare veri pericoli. Ne escono così 45’ equilibrati, con poche emozioni, se si esclude un’azione ben costruita sulla destra dagli alabardati (con tiro di Lepore e cross interessante di Rizzo ribattuti), un cross di Elia su cui Kouan è troppo avanti e un tiro di Rosi che esce di poco proprio allo scadere. Giusto quindi lo 0-0 dell’intervallo.

Dopo 11’ della ripresa, la Triestina passa: Rizzo centra da destra, Litteri è tutto solo (e ci sarebbe anche Calvano) e sulla sua zuccata Minelli non è troppo reattivo. Al 20’ Melchiorri, tenuto in gioco da Lepore che era a terra, viene fermato da un attento Offredi. Gomez, al 26’, ha sulla testa l’occasione del raddoppio su cross ancora di Rizzo, ma la palla è a lato. Il Perugia ci prova con Kouan al 32’ (tiro deviato), poi è Vanbaleghem a impattare male dal limite, mentre la punizione di Murano è respinta dal portiere ospite. Il Perugia spinge più di inerzia che con il gioco, ma a 4’ dalla fnie pareggia: palla in area di Elia, torre di Sounas e Murano spinge in porta da pochi passi. La squadra di Caserta trova le forze che sembrava non avere più e al 44’ la ribalta: Bianchimano mette in area e Minesso insacca, con la difesa alabardata assente ingiustificata. Il Grifo rimane in vita anche in chiave primo posto, l’Unione invece si butta via sul più bello.

 

PERUGIA – TRIESTINA    2-1

(primo tempo 0-0)

GOL: 11’ st Litteri, 41’ st Murano, 44’ st Minesso

PERUGIA: Minelli 5.5, Rosi 5 (15’ st Negro 6), Vanbaleghem 5.5, Monaco 6, Elia 6.5, Burrai 5.5 (15’ st Murano 6.5), Sounas 6, Crialese 5.5 (1’ st Di Noia 5.5), Kouan 5, Falzerano 5.5 (24’ Minesso 6.5), Melchiorri 5.5 (24’ st Bianchimano 6.5). (A disp. Fulignati, Bocci, Favalli, Moscati, Cancellotti, Vano). All. Caserta

TRIESTINA: Offredi 6, Lepore 5.5, Capela 5.5, Ligi 5.5, Lopez 5, Rizzo 6.5, Giorico 6, Calvano 6.5 (29’ st Maracchi 6), Sarno 5 (47’ st Granoche s.v.), Litteri 6.5 (35’ st Mensah s.v.), Gomez 6. (A disp. Valentini, De Luca, Lambrughi, Paulinho, Rapisarda, Tartaglia, Struna, Palmucci). All. Pillon

ARBITRO: Paride Tremolada di Monza (assistenti Salvatore Buonocore di Marsala e Francesco Rizzotto di Roma 2, quarto ufficialie Eduard Pashuku di Albano Laziale)

NOTE: ammoniti Lepore; calci d’angolo: 5-2; minuti di recupero: 1’ e 4’


Condividi sui tuoi social