Trieste, 21 Settembre 2021

Ex e... quasi. Frammenti di Unione in Libia

07 Settembre 2021 Autore: Roberto Urizio

Esperienza in Libia per Giuseppe Sannino. L’allenatore, che ha avuto una breve esperienza alabardata tra il 2017 e il 2018, culminata con le dimissioni durante la prima stagione in Serie C dell’Unione dopo il fallimento del 2012, allenerà l’Al Ittihad, squadra della capitale Tripoli. Non è la prima pista estera per Sannino, che in carriera ha allenato il Watford tra la fine del 2013 e l’agosto del 2014, ma anche il Levadeiakos in Grecia in due momenti (il primo tra ottobre 2018 e gennaio 2019, il secondo tra febbraio e marzo di quest’anno), quindi la Honved Budapest tra il maggio del 2019 e marzo 2021.

L’Al Ittihad è stata anche una delle squadre di Al Saadi Gheddafi, figlio dell’ex leader libico e con comparsate calcistiche anche in Italia con le maglie di Perugia, Udinese e Sampdoria (una presenza in campionato con umbri e friulani). Ma anche i tifosi triestini ricorderanno Gheddafi jr, quando sembrava ad un passo dall’acquisire l’Unione, o almeno una parte delle sue quote, dalle mani di Amilcare Berti, con tanto di elicottero e sciarpa alabardata al collo nel bel mezzo del “Grezar”. Le notizie degli ultimi giorni raccontano della liberazione di Al Saadi dopo sette anni di carcere a seguito dei fatti legato alla rivoluzione in Libia, che portarono alla caduta e all’uccisione del padre.


Condividi sui tuoi social