Trieste, 16 Luglio 2024

Domani il raduno, sul mercato priorità portiere e attacco

07 Luglio 2024 Autore: Roberto Urizio

Domani si raduna la Triestina, ma il gruppo che inizierà a lavorare agli ordini di Michele Santoni sarà parecchio diverso da quello che verrà costruito nelle prossime settimane e che vedremo quanto inizieranno Coppa Italia (10 agosto) e campionato (25 agosto).

Potrebbero rimanere un po' di difensori, quasi certamente Pavlev, da vedere chi tra i centrali, con Moretti che avrebbe richieste anche dalla serie superiore (Cremonese). In porta non ci sarà più Matosevic, con Pizzignacco che rimane il nome più gettonato ma non l'unico. In mediana possibile la permanenza di Fofana, ancora più probabile quella di Vallocchia e Gunduz. Rimane il rebus Correia, con il giocatore che teoricamente è sul mercato e ha pure offerte interessanti, ma lui non vuole spostarsi più di tanto per questioni familiari, mentre le proposte arrivate dall'Italia (Serie A compresa) non convincono la Triestina. In entrata, c'è sempre la pista Gyabuaa dall'Atalanta.

Davanti rimarranno Vertainen ed El Azrak (adattabile anche in posizione più larga) e si cercano esterni, a cominciare da Spini, che piace ma per il quale si spera in pretese meno esose dal Lumezzane, e Delle Monache. Redan ha terminato il suo periodo in prestito ma lo stesso Menta, durante la presentazione di Santoni, non ha escluso la possibilità di rivederlo a Trieste. L'altra priorità è il sostituto del partente Lescano (che ha diversi estimatori) e non è un mistero che si punti forte su Novakovich, il serbo - americano di proprietà del Venezia che nell'ultima stagione ha giocato a Lecco. Ma siamo solo alle battute iniziali di un mercato che andrà avanti fino al 30 agosto.


Condividi sui tuoi social