Trieste, 14 Aprile 2021

Che valore ha attualmente la quinta posizione?

08 Aprile 2021 Autore: Roberto Urizio

Ad oggi la migliore quarta tra le tre della Serie C è il Catanzaro. E questo cosa c’entra con la Triestina? Il regolamento dei play-off, non proprio semplicissimo ma che ormai abbiamo imparato a maneggiare, prevede quest’anno che la quarta classificata che ha la migliore media punti (il girone C ha meno partite vista l’esclusione del Trapani) passa direttamente due turni di play-off, come se fosse arrivata terza, e chi le sta dietro di fatto scala di un posto, fino all’undicesima che entra quindi nel tabellone delle 28.

La sconfitta di San Benedetto ha sostanzialmente escluso l’Unione dalla possibilità di raggiungere il Modena, attualmente quarto nel girone B, e i canarini hanno rallentato il passo, perdere lo scettro della migliore tra le formazioni ai piedi del podio. È quindi ancora così conveniente per la squadra di Pillon arrivare quinta? La posizione garantirebbe il fattore campo (che però, in situazione di porte chiuse, ha meno valore) al primo turno dei play-off e, in caso di passaggio, anche in quello successivo. Se poi ci fosse un controsorpasso del Modena sul Catanzaro, ovviamente il discorso cambierebbe nuovamente e la quinta piazza assumerebbe un valore decisamente più importante.

Il recupero infrasettimanale ha palesato ciò che si temeva: la “seconda ondata” di Covid in casa alabardata (con ciò che ha comportato, soprattutto a livello di qualità di allenamenti e di ristrettezza di rosa) è stata un colpo alla condizione della squadra e bisognerà trovare un modo per arrivare alla fase post campionato in una forma che consenta di giocarsela al meglio, fermo restando che arrivare fino in fondo partendo dal primo turno è complicato già di suo.

Stando così la situazione tra le quarte, quindi, meglio “sacrificare” eventualmente la posizione in classifica per fare una sorta di preparazione finalizzata ai play-off? Per certi versi sì, anche se è altrettanto chiaro che non si può mollare del tutto nelle ultime quattro partite della stagione regolare, per evitare di arrivare agli spareggi con il morale basso. Ci vorrà tutta l’esperienza di Pillon e del suo staff per dipanare la matassa.


Condividi sui tuoi social