Trieste, 16 Aprile 2024

Kovic in testa, bel 3° posto di Devivi, bene tutti gli altri

19 Settembre 2023 Autore: Redazione

Di nuovo in pista nel week-end, dopo la pausa estiva, i piloti del motocross sul crossodromo "Luciano Battauz" di Versa (Gorizia) in occasione della due giorni valevole come terza prova per i raggruppamenti Challenge MX1/MX2 ed Epoca e quarta per i rimanenti, del Campionato Regionale Motocross Friuli Venezia Giulia.

Il Moto Club Romans, in un contesto meteo favorevole, ha accolto i 111 contendenti sul suo ben preparato tracciato di 1530 metri a tratti innaffiato per contenere la polvere. Cinque i rider del Moto Club Trieste presenti alla kermesse, i quali hanno portato a casa ragguardevoli risultati.

Al sabato, in classe Challenge MX2, ottimo 2° gradino del podio per Robert Kovic (Beta 250 2T), frutto di due buone partenze di manche conclusesi entrambe a ridosso del vincitore; in attesa di eventuali recuperi di gare sospese, nella graduatoria provvisoria di campionato l'alabardato guarda tutti dall'alto.

Nel medesimo contesto bella terza posizione finale di Stefano Devivi (Husqvarna 250 4T), somma di un 4° nella prima heat ed un 3° posto nella seguente dopo una caduta all'avvio ed un recupero, caparbiamente riuscito, risalendo dalle ultime posizioni.

Sfortunata la giornata di Mario Massarotti (Suzuki 465 2T) tra le Epoca "Storiche", 3° nella prima batteria e ritirato per infortunio nella successiva; l'aver percorso una percentuale di giri sufficiente ad essere classificato lo vede 4° nella stessa così da risultare 4° a fine giornata ma purtroppo in attesa di intervento chirurgico a tibia e perone.

La domenica, tra gli MX1 Expert, Simone Dario (KTM 450 4T), che abbandona per un giorno l'enduro, conquista un'ottima seconda posizione grazie al P 3-2 delle manche dove, particolarmente nella seconda, porta a buon fine decisi recuperi dopo avvii difficili.

Giornata positiva anche per Lorenzo Dario (KTM 300 2T) nella Superveteran, che chiude 3° sul podio dopo i P 3-3 parziali ottenuti con una guida decisa. (in foto i due Dario, padre e figlio)


Condividi sui tuoi social