Trieste, 17 Giugno 2024

Ginnastica ritmica: Sgt protagonista al Campionato Silver

26 Febbraio 2023 Autore: Filippo Zivoli

Nei giorni scorsi a San Vito del Tagliamento si è disputata la prima prova regionale del Campionato Silver di ginnastica ritmica delle categorie LA ed LB. A esibirsi c’erano anche le ragazze della Società Ginnastica Triestina, che hanno brillato ottenendo numerosi posizionamenti sul podio, pur essendo reduci da un lungo arco di tempo senza gare.

“Due settimane fa abbiamo avuto un torneo e precedente a questo c’era stato un periodo di stop di circa 4 mesi” spiega l’istruttrice Maddalena Frea. “Ricominciare è sempre difficile, soprattutto perché le bambine perdono l’abitudine. Erano emozionate e hanno fatto alcuni errori, ma essendo stata la prima gara regionale dell’anno complessivamente è andata bene”.

Nella categoria LA, caratterizzata dall’uso della palla e dal corpo libero, si è destreggiata bene Maria Fragiacomo, classe 2010, posizionandosi al quarto posto e sfiorando il podio.

Nella categoria LB, caratterizzata invece dagli attrezzi della fune e del cerchio, hanno gareggiato ben 6 bambine: a raggiungere il primo posto sono state, nelle loro rispettive gare per anno, Siria Corongiu (2011) e Martina Baldo (2006), al secondo posto Martina Lorusso (2008), mentre al terzo Matilde Vitrani (2009) e Michela Paljuh (2006), con al sesto Maia Sponza (2009).

“Sicuramente le bambine si divertono a provare cose nuove negli attrezzi o usarne di nuovi: ogni anno cerchiamo di cambiare un esercizio nuovo per ognuna di loro” racconta Maddalena nel descrivere gli allenamenti. “Inoltre, cercano sempre di migliorarsi ma anche di trovare il loro stile artistico nella scenografia e nella musica, anche a livello di espressione del viso”.

“Bisogna trovare il giusto compromesso” sottolinea infine l'istruttirce riguardo al rapporto che si crea con le piccole atlete. “Bisogna sì pretendere ma senza essere troppo severe; io e le altre istruttrici (Erica Cosatti e Virginia Samez, n.d.r.) ci immedesimiamo molto in loro e sappiamo che dopo uno sbaglio bisogna saper ricominciare dalle cose positive”.


Condividi sui tuoi social