Trieste, 05 Ottobre 2022

Festival di scacchi “Città di Trieste", maratona di 9 giorni...

15 Settembre 2022 Autore: Giovanni Marchesich

Dopo una maratona di 9 giorni, si è concluso domenica il 24° Festival internazionale “Città di Trieste” organizzato dalla storica Società Scacchista Triestina 1904 al Mittelcult, il Palazzo della Cultura Mitteleuropea in via Coroneo, con la presenza di ben 160 giocatori nei 4 tornei in cui l’evento si è articolato.

Il torneo Master è stato vinto, per la prima volta, da un italiano, il ventiduenne lombardo Luca Moroni, con 7 punti su 9, seguito a mezzo punto dal croato Leon Livaic e dall’altro GM italiano, Sabino Brunello, a 6 punti si sono piazzati l’ucraino Vladimir Baklan, l’indiano MR Lalith Babu, Ihor Samunenko e Alexander Kovachan, anch’essi ucraini, e il tedesco Jasper Holtel. I premi di fascia inferiore ai 2300 elo sono andati al piemontese Lorenzo Bardone, che conquista anche una norma di IM - inaspettata quanto la recente vittoria di Hans Niemann contro Magnus Carlsen alla Sinquefield Cup - Davide Podetti, Julien Joly e Leo Titze.

Il Trofeo Polojaz invece è stato vinto dal triestino Filippo Camana, seguito dal friulano Luca Chiarandini e dall’israeliano Yonathan Agmon, dal giovane sloveno Urban Kekic e dal triestino Leonardo Boerci. Si aggiudicano i premi di fascia Luca Predan e Serge Savoia (<1750 elo), Stefano Trevisan e Mattia Pungitore (<1600 elo).

Nel torneo week end da 5 turni, il podio del Memorial Egidio Babille viene occupato dai due tedeschi Tobias Voege e Jakob Pfreundt e da Jacopo Motola, mentre quello del Beginners da Dino Predan e dai giovanissimi Riccardo Di Maso, bronzo ai Campionati italiani giovanili under 8, e Giulio Bianchini.


Condividi sui tuoi social