Trieste, 27 Novembre 2022

All'Ara Pacis l'accensione ufficiale di EYOF 2023

03 Novembre 2022 Autore: Redazione

Domani, all’Ara Pacis di Roma, alle ore 18.30 si terrà la cerimonia ufficiale di accensione della fiamma della XVI edizione di EYOF2023, Festival Olimpico della Gioventù Europea che si svolgerà in Friuli Venezia Giulia dal 21 al 28 gennaio. L'evento sarà trasmesso in diretta streaming su eoctv.org. L'accensione rappresenta anche l’inizio del viaggio che la Torcia compirà da Roma risalendo l’Italia e toccandone città simbolo, sino a giungere in piazza Unità il 21 gennaio per la cerimonia inaugurale.

Prima tappa delle dieci che caratterizzeranno il “Road to EYOF2023” sarà la Repubblica di San Marino. La torcia viaggerà a bordo del truck Io Sono Friuli Venezia Giulia in compagnia della mascotte Kugy e degli atleti testimonial: Sara Scattolo, medaglia d’oro ai Mondiali giovanili di biathlon, Francesco Cecon, campione assoluto italiano di salto e figlio di Roberto, il più grande saltatore italiano di sempre e Mara Martini, campionessa italiana di sci alpinismo.

Sempre domani, alle ore 13, a bordo del truck Io Sono Friuli Venezia Giulia, si terrà la conferenza stampa di presentazione di EYOF alla presenza del presidente dei Comitati Olimpici Europei Spyros Capralos, del presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga e dell’atleta Sara Scattolo.

Un’edizione che si preannuncia da record: 2.300 partecipanti, di cui 1.300 atleti dai 14 ai 18 anni, 12 poli sciistici ospitanti 14 eventi per oltre 100 competizioni in calendario, 1.300 volontari, 80 strutture ricettive regionali coinvolte nell’ospitalità. Un evento internazionale multi sport che per la prima volta in assoluto vedrà il debutto di sci alpinismo, free style skiing (slopestyle & big air) e ski cross.

Non solo numeri da primato, ma anche tante novità a partire dalla sua natura transfrontaliera e diffusa, vedendo coinvolte attivamente 12 località sciistiche regionali, tra cui due sedi di gara in Austria e Slovenia. Originalità che passa attraverso il protocollo d’intesa già operativo con la Fondazione Milano Cortina 2026, il coinvolgimento degli studenti dei poli universitari di Trieste e Udine e degli istituti statali superiori come volontari, di Cooperative sociali onlus e di Agrifood per lo studio di menù performanti. Ma non solo. Parte attiva anche l’Aeroporto FVG di Ronchi per l’organizzazione di voli charter riservati alle delegazioni, da e per lo scalo regionale, PromoTurismo per la promozione di un territorio a grande vocazione turistica e poi tutte le istituzioni dei territori.


Condividi sui tuoi social