Trieste, 16 Aprile 2024

Ustn e Trieste Tuffi, a Zara e Mantova tante ottime prove

18 Maggio 2023 Autore: Redazione

Super week-end di tuffi per la Triestina Nuoto con doppia trasferta: a Zara, sede dell'Alpe Adria Tournament, dove hanno gareggiato oltre 70 giovani di 10 società diverse provenienti da 7 nazioni e a Mantova, dove si sono concluse le due prove di selezione per le finali C3 di luglio a Riccione.

In Croazia sei i rappresentanti dell'Ustn che hanno portato a casa 4 medaglie: oro per Caterina Pellegrini e bronzo per Marta Piccini dai 3 metri; quest'ultima si è aggiudicata anche un oro da 1 metro mentre Caterina Pellegrini ha guadagnato un secondo posto nella medesima sfida. "Questa esperienza all'estero - commenta l'allenatrice Tunde Mosena - è stata molto costruttiva per i nostri atleti, che si sono confrontati con tuffatori croati, ucraini, serbi e austriaci. Torniamo a casa con la consapevolezza dei nostri punti di forza e di debolezza su cui concentrarci nelle prossime settimane di lavoro".

Buone prove di squadra anche per i ragazzi della categoria C3, che a Mantova hanno ottenuto ottimi risultati. "Questa volta - racconta il tecnico Andrea Fonda -  reduci dall'esperienza acquisita a Verona, i ragazzi si sono trovati più a proprio agio e i risultati si sono visti; tutti hanno migliorato il proprio punteggio, il proprio piazzamento o entrambi. Si è riconfermato Tommaso Pase, che si è qualificato come terzo (per somma di punteggi della prima e seconda prova) alle finali di Riccione sia dal metro che dai 3 metri. Due ottimi quarti posti, i suoi, che lasciano quel tanto di amaro in bocca che basta per caricarsi a dovere per prepararsi al meglio alle finali".

Bellissima domenica quella appena trascorsa anche per i giovanissimi della Trieste Tuffi, che hanno gareggiato, sempre a Mantova, guidati dai tecnici Giulia Belsasso e Elia Ulcigrai. Nella seconda gara di qualifica interregionale per le finali nazionali Elena Gessa ha sbaragliato il campo e si è confermata come una delle candidate al podio per la finalissima di Riccione. Per lei due primi posti, sia dal trampolino da 1 metro che da quello da 3, ma specialmente alti punteggi che fanno ben sperare per l'ultima gara. Con Elena, in finale da 3 metri, anche Penelope Traverso, che con un sesto posto si è messa in tasca la qualifica e la consapevolezza che con maggiore attenzione poteva anche aspirare al podio. Per lei, poi, un undicesimo posto dal trampolino da 1 metro.

Esordivano, infine, tre giovanissimi atleti: Korina Yukic, diciottesima da 1 metro, Emilio Nicoletti (diciottesimo da 1 metro e dodicesimo da 3) e Simone Cercego (diciassettesimo da 1 metro e tredicesimo da 3). Per loro un'importante esperienza e uno sprone a continuare per le prossime gare.


Condividi sui tuoi social