Trieste, 29 Novembre 2020

Tuffi, grandi altezze. Fornasaro: "Un'adrenalina pazzesca"

21 Novembre 2020 Autore: Emanuele Deste

Un giovane dalle idee molto chiare che vuole coltivare il proprio sogno nel cassetto e farlo diventare realtà. Si sta parlando del diciassettenne tuffatore dell’Ustn Davide Fornasaro, che tre settimane fa, assieme ai compagni di squadra Elisa Cosetti e Andrea Barnaba, ha partecipato al primo raduno nazionale dei tuffi dalle grandi altezze, curato in prima persona dal tecnico della nazionale Oscar Bertone.
Davide, qual è il sogno che vuoi far uscire dal cassetto?
Diventare uno specialista dei tuffi dalle grandi altezze, specialità della quale mi affascina soprattutto quella sensazione di tuffarsi nel vuoto e provare un'adrenalina ancora più elevata rispetto alla piscina.
Come ti sei avvicinato a questo mondo?
Per caso. Nel 2013 ero in vacanza a Malcesine, in provincia di Verona, sul Lago di Garda e mi è capitato di assistere ad una competizione dove proprio Alessandro De Rose, simbolo delle grandi altezze in Italia, esordiva agonisticamente in quel mondo. Pochi giorni dopo me lo sono ritrovato in piscina a Trieste ed è stata una gran bella sorpresa.
Come valuti il raduno all’Acquacetosa?
E’ stata un’esperienza bellissima dove in soli tre giorni si è creata una coesione di gruppo incredibile, non solo tra noi otto atleti ma anche con i tecnici. Le sedute romane mi hanno dato la convinzione di poter alzare sempre più l’asticella delle mie ambizioni e di poter essere in grado di allenare sia la piattaforma che le grandi altezze, con la stessa intensità e attenzione.
Come sta andando questo anomalo inizio di stagione, condizionato dalla seconda ondata pandemica?
Devo ammettere che mi sento in gran forma. Le restrizioni in piscina non mi stanno condizionando più di tanto. Effettuiamo il lavoro a secco fuori dalla Bianchi, per poi entrare in acqua per le ore di tuffi. Mi sento pronto per l’esordio stagionale, che si terrà dal 4 al 6 dicembre proprio nella nostra piscina in occasione della prima prova del campionato italiano dedicato alle categorie ragazzi, junior, senior.
Quali sono i tuoi obiettivi per il 2021?
Sicuramente riuscire a districarmi con successo tra la scuola, dove frequento il terzo anno al Liceo artistico, e i tuffi, provando a superare le mie paure.


Condividi sui tuoi social