Trieste, 21 Aprile 2021

"Hadria", a fine giugno la kermesse di Open Water

30 Marzo 2021 Autore: Redazione

L’associazione LifeGuard Academy organizza, dal 24 al 27 giugno 2021, una gara Open Water unica nel suo genere: quattro giorni consecutivi, quattro differenti tappe, da Sistiana a Portorose, due Paesi e tre diverse gare da poter scegliere.
Da sabato 27 marzo, sono aperte le iscrizioni, sul sito www.hadria.org, ad un evento impostato sulla formula della gara ciclistica a tappe. I tempi di ogni tappa si sommano per stilare la classifica finale (oltre alla classifica di tappa), anche i colori delle maglie ciclistiche verranno ripresi dai diversi colori sulle boette di galleggiamento (obbligatorie e date in dotazione all’interno del pacco gara).

Entrando più nel dettaglio, la manifestazione prevede quattro giornate: 24 giugno baia di Sistiana, 25 giugno Piazza Unità a Trieste, 26 giugno Fiesa-Pirano e 27 giugno, la conclusione, Pirano-Portorose. Oltre ad aprire i confini, la gara si rivolge a diverse fasce d’età, tre infatti sono le gare da poter scegliere: l’Hadria, circa 3 km a tappa, aperta per gli over 16, la Magellano, un miglio nautico a tappa, dai 14 anni in su ed infine la Young a due sole tappe (Trieste e Portorose) aperta alle due categorie: 8-10 anni e 11-13. Proprio quest’ultima ha come scopo coinvolgere il più possibile le scuole nuoto, che dopo un anno di piscine chiuse, possono vedere nella gara in mare una nuova ripartenza.

“L’anno 2020 è stato un anno particolarmente critico per tutte le attività di interesse umano, siano esse economiche o sportive, l’isolamento e le nuove abitudini di vita hanno influenzato, trasformato e alterato i normali rapporti tra le persone, portando al distanziamento sociale per motivi sanitari - afferma Giovanni Ghersina, uno degli ideatori - questo distanziamento ha avuto come effetto anche l’allontanamento dei singoli individui sotto un profilo emotivo. Si è visto con la chiusura dei confini una sorta di ritorno al passato, che si pone in antitesi con quelle che sono le moderne visioni di unione e accoglienza dell’Europa contemporanea”.

Ecco quindi nascere, come spesso avviene dalle situazioni più difficili, una sfida: “La nostra idea di nuoto in acque libere, a tappe consecutive, acquisisce quindi una valenza simbolica di unione e superamento delle barriere attraverso lo Sport. L’organizzazione transfrontaliera della manifestazione rafforza la connessione tra i confini di Slovenia e Italia, incrementando la sinergia e l’intercambio tra le due Comunità”. Il nome stesso della manifestazione trae spunto dagli studi dello storico longobardo Paolo Diacono, che ritiene che il nome del mare Adriatico derivi da quello della città di Hadria e riporta ad un’epoca in cui l’Adriatico non era segnato da ideali confini territoriali, richiamando così la filosofia del progetto sportivo che si vuole organizzare.

La sicurezza in gara verrà seguita dagli assistenti bagnanti della stessa LifeGuard Academy, organizzatrice dell’evento. L’Associazione, con i suoi volontari, si è distinta nel corso degli anni nell’organizzazione e nell’espletamento del sevizio di sorveglianza e sicurezza durante lo svolgimento di manifestazioni sportive di livello mondiale, tra cui i mondiali di parapendio acrobatico “AcroMax”, che si svolgono annualmente nel Lago di Cavazzo, e lo swim-run “Aquaticrunner” che si svolge, con pari cadenza annuale, tra Grado e Lignano Sabbiadoro. La manifestazione si avvale del servizio cronometraggio professionale della MySdam Veneto e doterà tutti gli atleti di microchip.

Dal 27 marzo fino al 30 aprile le iscrizioni sono aperte in modalità promo, per l’Hadria e la Magellano 160 euro tariffa full per le 4 gare, 120 euro per 3 giorni e 100 per solo due gare. Per la Young la quota promo unica per i due giorni è di 50 euro, che diventa gratuita se un genitore è iscritto ad un circuito full (4 tappe).

Hadria è pensata per unire nello sport ma non solo: “L’idea di una competizione che si sviluppi in quattro giornate consecutive, tra giovedì e domenica, è sinergica per l’organizzazione di un soggiorno itinerante per gli atleti, per le loro famiglie e per il pubblico al seguito, che potranno così visitare le città costiere coinvolte - aggiunge Nicola Cannone, legale e ideatore della manifestazione – per rendere Hadria una competizione innovativa offriamo agli atleti che volessero abbinare alla gara una breve vacanza il servizio di organizzazione del soggiorno offerto in via esclusiva per la competizione da http://swimmingtravel.com/”.

Tutte le informazioni dettagliate sul sito www.hadria.org che a breve sarà usufruibile nella doppia lingua italiana / slovena.


Condividi sui tuoi social