Trieste, 18 Giugno 2021

L'Ustn cala il suo "poker d'assi" nel nuoto paralimpico

08 Giugno 2021 Autore: Redazione

E’ stata una domenica da incorniciare per il “dream team” di nuoto paralimpico della Triestina. Al Campionato Italiano Giovanile FINP, svoltosi a Verona in vasca corta (25 m), il quartetto composto da Alessandro Agosto (Junior, S14), Riccardo Fuso (Junior, S14), Sebastian Pilutti (Ragazzi, S09) e Giorgia Marchi (Senior, S14) ha conquistato un superlativo terzo posto nella graduatoria complessiva a squadre.

“Questo bronzo è un risultato di altissimo spessore dato che noi ci siamo presentati al via con soli quattro atleti. Nonostante questo numero risicato siamo riusciti a dire la nostra al cospetto di ben 37 società presenti. Tutti e quattro hanno timbrato crono e di conseguenza punteggi tabellari di alto spessore, con tutti e tre i ragazzi che hanno riscritto i propri primati personali in ogni gara disputata mentre Giorgia è riuscita a confermarsi sui suoi tempi di livello internazionale”, è il commento a caldo dell’allenatrice Nicoletta Giannetti, affiancata come di consueto da Gabriella Sciolti.

Per quanto riguarda i risultati individuali la Marchi si è colorata d’oro tra le senior sia sui 100 dorso, dove ha agguantato anche la seconda posizione complessiva, mentre sui 100 rana è letteralmente volata toccando la pista dopo 1’26”75, seconda miglior prestazione al femminile della competizione. Al maschile merita un particolare plauso Sebastian Pilutti, presentatosi al blocchetto di partenza dopo una settimana vissuta senza scendere in acqua a causa della febbre, che tra i Ragazzi ha sbaragliato la concorrenza sui 100 dorso in 1’27”50 (terza prestazione complessiva del lotto) e si è colorato d’argento sui 50 stile in 39”87. Si è dimostrato in grande spolvero anche il diciottenne Alessandro Agosto, capace di svettare e vincere i 100 dorso juniores in 1’12”48 e di cogliere l’argento sui 50 stile libero con il crono di 27”43 (sontuosa prestazione cronometrica e terzo miglior risultato della giornata al maschile dietro solo al fenomeno Misha Palazzo).

Infine, sempre tra gli Junior, anche Riccardo Fuso si è dimostrato in costante crescita, oro nei 100 rana con il crono di 1’27”50 e bronzo nei 50 stile libero toccando la piastra dopo 31”20.


Condividi sui tuoi social