Trieste, 27 Maggio 2022

Hadria, a giugno la 2° edizione dell'evento open water

25 Gennaio 2022 Autore: Redazione

Dopo il primo anno di rodaggio, Hadria, la tre giorni di open water, organizzata da Lifeguard Academy, che unisce Italia e Slovenia, ritorna e si rinnova. Il 24, il 25 e il 26 giugno le date per Hadria Top e Hadria Magellano, il 23 giugno, invece, apriranno le danze i nuotatori della Hadria Young and Special.

Iniziamo proprio dalla novità di giovedì 23 giugno dedicata alla memoria di Annamaria “Lalla” Cecchi (olimpionica e allenatrice storica del nuoto triestino), una tappa di nuoto in acque libere, a Muggia (Campeggio San Bartolomeo) dedicata ai bambini e agli atleti speciali. Prima della partenza è previsto un laboratorio dedicato ai ragazzi riguardante la sicurezza in mare, incentrato sui rischi e sulla prevenzione. Partenza alle ore 17.30, partecipazione ad offerta libera sulle distanze indicative di: 100 metri per gli 8/10 anni, 400 metri per gli 11/13 anni, nessuna restrizione per gli atleti speciali, numero massimo partecipanti 50.

L’Hadria Top prevede le distanze più lunghe: il 24 giugno ore 18.30 a Trieste davanti Piazza Unità 3,6 km, il 25 giugno ore 8.30 a Sistiana/Duino, nella fantastica cornice di Portopiccolo, nella distanza di 3,6 km e l’ultima giornata, il 26 giugno ore 11.30 a Pirano con 2,6 km. Età minima 16 anni. Nelle stesse giornate anche Hadria Magellano (Trieste ore indicative 18.30, Sistiana ore 8.30, Pirano partenza 12.30) con la distanza di un miglio marino (1852 metri). Età minima 14 anni. Anche quest’anno allettanti i premi per i vincitori: alla collaborazione con “l’Isola di Lara” (laboratorio artigianale triestino) e “Bignami” (storico negozio subacqueo sempre del capoluogo), in questa edizione, si aggiungono l’iscrizione ed il soggiorno alla gara open water “Wörthersee Swim Austria” che si terrà a Klagenfurt dal 2 al 4 settembre 2022.

“L’idea di una competizione che si sviluppa in tre giornate consecutive, tra giovedì e domenica, è sinergica per l’organizzazione di un soggiorno itinerante per gli atleti, per le loro famiglie e per il pubblico al seguito, che potranno così visitare le città costiere coinvolte – afferma Giovanni Ghersina, fondatore dell’associazione Lifeguard - Per rendere Hadria una competizione innovativa, offriamo agli atleti, che volessero abbinare alla gara una breve vacanza, il servizio di organizzazione del soggiorno”

Ma Hadria non si ferma qui, come spiega Nicola Cannone, uno degli organizzatori: “Possiamo anticipare che la Regione ha finanziato un progetto che, oltre allo sviluppo della competizione internazionale, si pone come obiettivo quello di istituire, nell’area marina di Porto Vecchio, la prima scuola nuoto per la specialità acque libere, unitamente alla scuola professionale per il salvamento ed il primo soccorso. Il progetto è aperto alla collaborazione di tutte le realtà associative che svolgono attività in acque libere, come ad esempio l'apnea, la subacquea e lo swimrun”. 

La prevendita delle iscrizioni a Hadria è già aperta, per iscriversi e trovare tutte le informazioni utili sulle gare visitare il sito www.hadria.org.


Condividi sui tuoi social