Trieste, 18 Maggio 2021

Canottaggio: il Ciriello a Ginnastica Triestina e Adria

01 Maggio 2021 Autore: Redazione

Alla Ginnastica Triestina al maschile ed all'Adria al femminile andava il Trofeo Ezio Ciriello, inserito all'interno della Regata dell'Europa Unita, magistralmente organizzata dal Circolo Canottieri Saturnia. Una long distance, quella odierna, di lusso, che in due distinti gruppi partiva alle 11 dal bivio di Miramare per arrivare in testa del Molo Audace, ed alla quale partecipavano 150 atleti che gareggiavano esclusivamente in imbarcazioni a 4 e 8 vogatori, provenienti oltre che dalla nostra regione, anche da Lazio e Veneto.

Condizioni meteomarine pressochè perfette davano modo ai concorrenti di confrontarsi sui 7,5 km del percorso, con confronti interessanti e repentini cambi di fronte. Dopo il primo tratto di gara, prendevano un discreto vantaggio al maschile la yole a 4 della Ginnastica Triestina di Millo, Fragiacomo, Volponi, Druscovich, timoniere D'Amore e quella del Saturnia di De Pol, Zandomeni, Modugno, Sarti, timoniere Depetris, con CMM N. Sauro di Canetti, Bonetta, Giani, Mancini, timoniere Degrassi, a fare da terzo incomodo, mentre al femminile, la gara a due tra l'Adria di Stradi, Tommasini, Battaggia, Lo Presti, timoniere Crasso, e Canottieri Roma di Chiarottini, Quinto, Tanniverdi, Ramassotto, timoniere Leoni Di Pietro, vedeva le triestine da subito al comando. Ginnastica e Saturnia procedevano distanziate di un paio di imbarcazione ma sul traguardo passavano Ginnastica, seguita da Saturnia, al terzo posto il Circolo Marina, mentre al femminile era l'Adria che precedeva Roma.

Alle premiazioni presenti il sindaco Dipiazza, il presidente del consiglio comunale Panteca, il presidente del CONI regionale Brandolin ed il vice Martina Orzan, il consigliere nazionale FIC D'Ambrosi ed il vicepresidente Ferrarese in rappresentanza del Comitato regionale. Grande soddisfazione per la riuscita dell'evento, che ha visto coinvolto il Saturnia, con la fattiva collaborazione dei soci del club barcolano e dei suoi atleti e del Club del Gommone, che ha messo a disposizione i natanti, contribuendo alla sicurezza dell'evento.


Condividi sui tuoi social