Trieste, 16 Luglio 2024

Slovolley, joint venture vincente: "Già al lavoro per la Serie B"

29 Giugno 2024 Autore: Marco Bernobich

Quante volte si è parlato di collaborazioni tra società per aumentare le potenzialità e raggiungere migliori risultati? La stagione appena conclusasi ha visto per il Comitato Trieste-Gorizia il miglior risultato (la promozione in Serie B maschile) proprio grazie a una joint venture.

“L’iniziativa Slovolley è nata più di due anni fa, dalla consapevolezza comune che per raggiungere grandi traguardi si debbano creare sinergie”. Esordisce così Filip Hlede, presidente dell’Olympia Gorizia, società che, assieme allo Sloga Tabor, si occupa degli aspetti gestionali-organizzativi del progetto.  

Non è la prima volta che società slovene si uniscono per ottimizzare le forze…

Era successo 20 anni fa, come anche 10 anni fa, e nonostante le promozioni raggiunte, le cooperazioni non erano riuscite, poi, a progredire. Ora stiamo cercando di lavorare non solo sul breve termine, ma con un orizzonte più ampio.

Per esempio anche per i campionati giovanili?

Sicuramente. In questi due anni ci siamo focalizzati sulla prima squadra, con l’obiettivo della promozione in Serie B, due anni fa mancata per un soffio, e invece quest’anno conquistata pur non riuscendo ad avere a disposizione tutti gli atleti possibili: questo anche perché abbiamo condiviso i quattro allenamenti settimanali e le gare tra Gorizia e Repen, e per vari motivi personali non tutti riuscivano a gestirsi in questa modalità. L’obiettivo, condiviso da tutte e cinque le società slovene maschili del nostro Comitato, è comunque riuscire ad armonizzare anche l’attività giovanile, come i grandi e vincenti progetti insegnano.   

Una promozione in B conquistata con margini importanti, una Coppa Regione vinta, e quella del Triveneto mancata per un set: quale il segreto di questa squadra?

Indubbiamente una rosa di 12 giocatori assolutamente alla pari e quindi intercambiabili. A riguardo confesso che certi set li abbiamo vinti proprio grazie ad alcuni atleti che erano partiti in panchina, e una volta entrati nel rettangolo di gioco hanno dato una svolta ai match. Importante è stato l’apporto del nostro preparatore atletico Federico Battistuta, e oltre a ciò non posso non sottolineare la fortuna di aver potuto contare su un fuoriclasse per la categoria: il regista Mattia Jereb (già nazionale sloveno, ndr) che in B, ahinoi, non potrà giocatore per i  regolamenti federali vigenti.

Novità in arrivo, quindi?

Ci stiamo lavorando già da un mese e siamo a buon punto. L’alzatore è già stato individuato, e sarà Jan Bensa, poi avremo l’apporto di Simone Sutter (proveniente dal Volley Club TS, ndr), e inoltre attendiamo alcune conferme sia di atleti che hanno conquistato la promozione, a cui abbiamo dato una sorta di prelazione, sia di eventuali nuovi arrivi. Nel frattempo, con il nostro coach Ambrož Peterlin impegnato per ottenere la qualifica di allenatore di 3° grado, abbiamo già iniziato gli allenamenti per la prossima impegnativa stagione.


Condividi sui tuoi social