Trieste, 27 Novembre 2022

"Mentore", per coinvolgere gli arbitri del Comitato

02 Novembre 2022 Autore: Marco Bernobich

E’ un gruppo caratterizzato da un grande fermento migliorativo quello degli arbitri di volley del Comitato territoriale locale. Cronologicamente parlando, l’ultimo coup de théâtre si chiama Mentore, ed è “un progetto di didattica con il quale vogliamo aumentare il coinvolgimento di tutto il gruppo arbitrale nella crescita comune e all’interno del quale saranno coinvolti un po’ tutti”, spiega Andrea Benedetti, responsabile della Formazione del settore ufficiali di gara della Fipav TS-GO. “Un ensemble formato da esperti, neofiti, tutor, docenti, osservatori e responsabili del settore, volto a condividere il maggior numero di esperienze possibili, e teso a favorire lo scambio di informazioni utili sia prima che dopo le partite con l’idea che i senior facciano, come indicato dal nome stesso, da mentori ai più giovani”.

Obiettivi e modalità, più nel dettaglio?

Il lavoro sarà strutturato in gruppi, in maniera tale da creare una chimica migliore tra i partecipanti e seguire meglio le persone con piani individuali riguardo gli obiettivi di ciascuno. Il nostro proposito è quello di rendere il tutoraggio un’esperienza a 360°, e quindi non focalizzato alle singole gare bensì a tutto il percorso stagionale, confrontandosi anche in settimana con i canali di comunicazioni che saranno stabiliti con i colleghi.

Gli arbitri verranno seguiti sempre dagli stessi mentori o ci sarà un mescolamento?

Siamo partiti da una divisione in gruppi studiatamente omogenei tra loro (anche geograficamente, al fine di facilitare gli incontri in presenza dopo due anni di relazioni a distanza, n.d.r.) ed eterogenei al proprio interno; dopodiché la cosa è prospettivamente dinamica perché in primavera saranno inseriti anche coloro che avranno seguito e superato gli esami del nuovo corso gratuito per aspiranti arbitri, le cui iscrizioni sono ancora aperte, e poi saranno anche valutati i feedback ricevuti da tutti i partecipanti riguardo questa innovativa attività.

Un settore tecnologico (comunicazioni via auricolari anche nelle amichevoli), attento all’immagine  e al senso di appartenenza (nuove maglie da tempo libero, personalizzate per cognome e griffate Agenzia Pratiche Auto 2 Esse), e sempre più orientato alle relazioni interpersonali...

Esatto, vorremmo estendere a tutto il gruppo un’abitudine virtuosa che alcuni componenti, soprattutto dei ruoli nazionale e regionale, mettono in atto già da alcuni anni: il sentirsi regolarmente per tanti aspetti, dalle designazioni ricevute al feedback sull’andamento delle gare dirette, andandosi anche a vedere reciprocamente quando possibile. Abitudini che migliorano il coinvolgimento così come la crescita tecnica individuale, e che, in fondo, è ciò che vorremmo diventasse un modus operandi di  tutti i nostri direttori di gara.    


Condividi sui tuoi social