Trieste, 05 Ottobre 2022

Michelli: "L'8 ottobre si riparte, speriamo senza scossoni"

10 Settembre 2022 Autore: Redazione

Sabato 8 ottobre inizieranno i campionati regionali di serie C e D, femminile e maschile, di pallavolo per la stagione 2022/2023. Ad annunciarlo il presidente di Fipav Fvg, Alessandro Michelli, rendendo note le decisioni del Consiglio direttivo della Federazione. Girone unico a 14 squadre, con gare di andate e ritorno, sia nella C che nella D femminile. Dalla C, prevista una promozione in B/2 femminile e una sola retrocessione in D, dalla quale saliranno in due. Due anche le retrocessioni dalla D alla prima divisione. Diversa la formula in campo maschile, dettata dal minor numero di formazioni partecipanti ai tornei. Sono infatti previste due fasi. Si inizia con un girone unico a 10 squadre, cui seguiranno i play off tra le prime 5 e i play out tra i team classificati dal sesto al decimo posto. Dalla C maschile è prevista una sola promozione in B e come in campo femminile ci sarà un’unica retrocessione. Due le promozioni in C dalla serie D con un’unica retrocessione. Due saranno le promosse in serie D dalla prima divisione.

Michelli precisa, inoltre, che sono state programmate soste non solo per le festività natalizie e per Pasqua, ma anche sabato 4 e domenica 5 febbraio, quando si disputeranno le finali di Coppa Regione, che coinvolgeranno le prime quattro classificate alla fine di ciascun girone di andata. Semifinali il sabato, finale in campo neutro domenica.

“Dopo tre stagioni tribolate a causa della pandemia, nelle quali abbiamo dovuto sospendere i tornei o inventarci strada facendo formule ridotte, confido in una ripartenza senza scossoni”, è l’auspicio di Michelli, che guarda però non senza preoccupazione alla crisi energetica che rischia di avere un impatto pesante non solo su famiglie e attività produttive, ma anche sul mondo dello sport, quello indoor in particolare. “Nessun problema da un grado in meno nelle palestre, dove semmai in passato il problema era l’opposto, ovvero troppo caldo a causa di impianti spesso vetusti e difficilmente regolabili - spiega il presidente - ma confido che non passi l’ipotesi, avanzata da qualcuno, di chiudere il riscaldamento nelle scuole il sabato e la domenica: molte delle nostre squadre disputano i campionati in impianti scolastici e sarebbe decisamente problematico e foriero di infortuni giocare nel troppo freddo. I giovani hanno bisogno di fare sport perché esso è sinonimo di salute, favorisce il benessere fisico e psichico, allontana dai social e toglie dal divano” continua il numero uno della Fipav regionale. “E’ compito degli adulti, e quindi di chi ci amministra, garantire le basi per praticare una qualsiasi disciplina. In questi anni di pandemia la pallavolo e non solo ha perso tanti tesserati, per abbandoni ma soprattutto perché con gli impianti chiusi non siamo riusciti ad avvicinare i più piccoli. Ora speriamo che altri fattori esterni, come appunto la crisi energetica, non continuino a condizionare la crescita delle giovani generazioni”.

Per quanto riguarda gli organici, in C femminile netta prevalenza di squadre provenienti dalla provincia di Udine, ben sette, con quattro dal pordenonese e tre da Trieste. Sono invece sei su dieci in C maschile i team appartenenti al territoriale Trieste/Gorizia. Completeranno il raggruppamento tre formazioni pordenonesi e una sola friulana. Maggiore equilibrio in serie D: cinque friulane, altrettante pordenonesi e quattro dal Ts/Go in campo femminile; quattro da Ts/Go e tre sia da Ud che da Pn in campo maschile.

In attesa di conoscere il numero delle squadre partecipanti ai tornei di categoria maschili, il consiglio regionale Fipav ha anche indicato la formula della fase regionale dei campionati nazionali femminili under 18, 16 e 14. Le squadre vincenti il titolo territoriale accederanno direttamente alle semifinali regionali ma disputeranno un girone triangolare con gare di sola andata per determinare il ranking di accesso. Le  seconde e terze classificate delle fasi territoriali si incontreranno per determinare la quarta compagine che disputerà le semifinali.


Condividi sui tuoi social