Trieste, 07 Dicembre 2023

Orchette bene col Bogliasco, cadono gli uomini contro l'Ortigia

11 Novembre 2023 Autore: Redazione

Vittoria casalinga per la Pallanuoto Trieste femminile. Nella settima giornata di andata del campionato di serie A1, alla “Bruno Bianchi” la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha regolato il Bogliasco 1951 per 12-9. Tre punti che permettono alle ragazze guidate da Paolo Zizza di acciuffare la Sis Roma al terzo posto in classifica a quota 15 assieme al Rapallo. “Non è stato facile, lo sapevamo - analizza l’allenatore - il Bogliasco ci ha messo in difficoltà soprattutto nella prima parte di gara. Poi nonostante alcune imprecisioni siamo stati bravi a rimontare e a prendere qualche gol di margine”.

Ritmi compassati in avvio. Le liguri sfruttano bene le superiorità numeriche, Di Maria fa 0-1 dopo nemmeno 1’, Riccioli in controfuga e Colletta ribaltano la situazione sul 2-1, Rosta e Di Maria riportano avanti le liguri (2-3). Cordovani impatta su rigore (3-3) e Rogondino firma il 3-4 (sempre con l’uomo in più). E Zizza deve subito fare i conti con i due falli gravi di Cergol e Riccioli. In apertura di secondo periodo la solita Di Maria fa tripletta con l’uomo in più (3-5), le orchette reagiscono subito. Gragnolati suona la carica in superiorità (4-5), Cordovani impatta (5-5), Vukovic trova lo spazio giusto sul primo palo: 6-5 al cambio di campo.

Nella terza frazione Trieste accelera, Gragnolati mette dentro il 7-5 in superiorità, Vukovic spedisce una colomba sul lungo per l’8-5. Spampinato con l’uomo in più prova a tenere a contatto le ospiti (8-6), Gragnolati però è immarcabile e sbatte in porta le reti del 10-6. Rogondino risponde (10-7), la solita Gragnolati non perdona in superiorità per l’11-7 a 8’ dalla fine. Nel quarto periodo le orchette badano soprattutto a difendere il vantaggio, vanno a segno Spampinato, De March e Cutler, alla sirena il tabellone dice 12-9 per la Pallanuoto Trieste.

Sabato 18 novembre trasferta complicata sul campo delle campionesse d’Italia in carica dell’Orizzonte Catania (ore 17.00).

PALLANUOTO TRIESTE - BOGLIASCO 1951 12-9 (3-4; 3-1; 5-2; 1-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Sparano, Citino, De March 1, Cordovani 2, Marussi, Cergol, Klatowski, Colletta 1, Gragnolati 5, Vukovic 2, Riccioli 1, G. Zizza, Ingannamorte, Zoch. All. P. Zizza

BOGLIASCO 1951: Uccella, Perazzoli, Di Maria 3, Santoro, Mauceri, Millo, Cutler 1, Rogondino 2, Rosta 1, Capurro, Carpaneto, Spampinato 2, Sokhna, Paganello. All. Sinatra

Arbitri: Giacchini e Carrer

NOTE: uscite per limite di falli Mauceri (B) nel secondo periodo, Cergol (T), Santoro (B), Colletta (T) e Spampinato (B) nel quarto periodo; nel primo periodo Uccella (B) ha parato un rigore a Vukovic; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 6/12+2 rigori, Bogliasco 7/13

***

In campo maschile, seconda sconfitta consecutiva in campionato per gli alabardati, superati dall’Ortigia Siracusa per 13-16. In classifica Trieste scivola così al terzo posto dietro alla Rn Savona. “Prestazione da rivedere soprattutto in difesa - spiega l’allenatore Daniele Bettini - continuiamo a subire troppi gol ad uomini pari, diventa difficile fare punti negli scontri diretti. Dobbiamo ritrovare compattezza e migliorare dal punto di vista tattico”.

La cronaca. Gli ospiti iniziano forte e dopo poco più di 3’ vanno sull’1-3 con la doppietta di Bitadze e il gol di Condemi, rintuzzati da Dasic. Petronio colpisce dalla distanza (2-3), Carnesecchi ristabilisce il +2 (2-4), capitan Petronio trasforma un rigore guadagnato da Marziali e Bini colpisce sul corto per il 4-4. Inaba con l’uomo in più scrive 4-5. In apertura di seconda frazione Inaba trova di nuovo la via delle rete in superiorità (4-6) e Condemi insacca il 4-7 che costringe la panchina alabardata a chiamare time-out. Trieste continua a faticare, Dasic firma il 5-7 su rigore guadagnato da Mezzarobba (fallo di Tempesti), un tracciante di Mladossich risponde alla controfuga di Cassia (5-8), Ferrero insacca il 6-9. Bettini manda Caruso tra i pali al posto di Oliva, Napolitano in totale solitudine firma il 6-10. Ospiti sul +4 al cambio di campo.

L’inerzia pare cambiare nel terzo periodo. Petronio in superiorità, Podgornik in controfuga e Dasic su rigore combinano un parziale che riporta Trieste sul -1 (9-10). Napolitano spinge dentro un pallone vagante in superiorità (9-11) e Dasic libera il braccio con l’uomo in più (10-11). Gli ultimi 2’ del tempo sono però nuovamente favorevoli ai siciliani: Bitadze, Ferrero su rigore e Cassia riportano i gialloverdi sul +4 (10-14). Nella quarta frazione la Pallanuoto Trieste cerca una complicatissima rimonta. Vanno in gol Mladossich due volte e Carnesecchi (12-15), a 2’11’’ dalla sirena Podgornik mette dentro il -2 (13-15). L’Ortigia si difende con ordine e a 3’’ dall’epilogo l’ex Inaba chiude i conti sul definitivo 13-16.

Giovedì 16 novembre torna l’Euro Cup maschile, alla “Bruno Bianchi” arrivano i montenegrini del Primorac (ore 20.00).

PALLANUOTO TRIESTE - ORTIGIA SIRACUSA 13-16 (4-5; 2-5; 4-4; 3-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 2, Petronio 3, Buljubasic, Vrlic, Valentino, Dasic 4, Mezzarobba, Razzi, Marziali, Bini 1, Mladossich 3, Caruso, Liprandi. All. Bettini

ORTIGIA SIRACUSA: Tempesti, Cassia 2, Giribaldi, La Rosa, Di Luciano, Cupido, Bitadze 3, Carnesecchi 2, Condemi 2, Inaba 3, Ferrero 2, Napolitano 2, Calabresi. All. Piccardo

Arbitri: Ercoli e Brasiliano

NOTE: usciti per limite di falli Petronio (T) e Giribaldi (S) nel terzo periodo, Buljubasic (T) e Vrlic (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/9+2 rigori, Ortigia Siracusa 8/17+ rigore


Condividi sui tuoi social