Trieste, 18 Luglio 2024

Fine del sogno-qualificazione: Trieste fuori dalla Euro Cup

17 Novembre 2023 Autore: Redazione

Nella quarta giornata della fase a gironi dell’Euro Cup maschile, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste è stata battuta dal Primorac Kotor per 10-12. Una sconfitta che preclude alla squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping la possibilità di qualificarsi agli ottavi di finale. Con due turni ancora da giocare la classifica del gruppo D vede in testa proprio il Primorac a quota a 9 punti, Panionios 8, Ortigia 6 e Trieste 1. “Abbiamo avuto le nostre occasioni ma non siamo stati bravi a sfruttarle - spiega l’allenatore Daniele Bettini - dobbiamo fare assolutamente meglio, serve più cinismo e maggiore attenzione”. “In questa stagione non abbiamo avuto un buon feeling con l’Europa - analizza il d.s. Andrea Brazzatti - oggi a sprazzi abbiamo giocato una buona pallanuoto ma non è bastato. Serve ricominciare a credere in noi stessi, tutto il resto non conta. E sabato contro il Catania sarà un'altra battaglia”.

Non c’è capitan Petronio, squalificato, al suo posto con la calottina numero 3 il 2006 Liprandi. Bettini manda Caruso titolare tra i pali, gara combattuta in avvio. Marziali da boa firma l’1-0 dopo 1’26’’, Markovic impatta e Perov con l’uomo in più porta avanti gli ospiti (1-2). Un tracciante di Valentino vale il 2-2, Mrsic su rigore firma il 2-3 a 14’’ dalla fine del primo periodo. L’attacco alabardato va a momenti. Marziali inventa il 3-3 da boa e Buljubasic a rimbalzo deposita il pallone sotto l’incrocio: 4-3. La reazione del Primorac si concretizza con il 4-4 delle Vico da boa e il 4-5 di Perov in doppia superiorità numerica. Montenegrini sul +1 al cambio di campo.

La gara si accende definitivamente nel terzo periodo. Valentino impatta in superiorità (5-5), Cetkovic e Vuckovic spingono il Primorac sul +2 (5-7), Marziali con un altro superbo movimento da boa mette dentro il 6-7. Ma al numero 10 alabardato viene sventolato un contestassimo cartellino rosso. Mrsic si incunea fino ai due metri per il 6-8, Buljubasic si guadagna un rigore che Dasic trasforma (7-8), passano 15’’ e Mrsic risponde sempre su rigore (7-9), poi a 8’’ dalla fine del tempo Stanojevic viene pescato in fallo di brutalità: Mladossich segna il rigore dell’8-9 e il Primorac si ritrova con l’uomo in meno per 4’. In un caotico quarto periodo Trieste fatica a sfruttare la lunga superiorità, che produce il 9-9 di Dasic. A 2’49’’ dalla fine Mladossich in diagonale fa esultare i tifosi della “Bianchi” (10-9), una gioia che regge 20’’, il tempo che serve a Brguljan per pareggiare (10-10). L’ultimo minuto è fatale ai padroni di casa. L’ex Vico si guadagna un rigore che Mrsic insacca per il 10-11 a 46’’ dalla fine, Markovic a 1’’ dalla fine a porta sguarnita fissa il risultato sul 10-12. 

Sabato 18 novembre subito in campo nel campionato di serie A1 maschile, alabardati attesi dal Nuoto Catania (ore 16.00).

PALLANUOTO TRIESTE - PRIMORAC KOTOR 10-12 (2-3; 2-2; 4-4; 2-3)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Liprandi, Buljubasic 1, Vrlic, Valentino 2, Dasic 2, Mezzarobba, Razzi, Marziali 3, Bini, Mladossich 2, Caruso. All. Bettini

PRIMORAC KOTOR: Kralj, Brguljan 1, Markovic 2, Gopcevic, Mrsic 4, Lambie, Perov 2, Kastrop, Vico 1, Vuckovic 1, Petkovic 1, Stanojevic, Islajamovic. All. Maslovar
Arbitri: Teixido (Spagna) e Bourges (Francia)

NOTE: usciti per limite di falli Bini (T) e Buljubasic (T) nel quarto periodo; nel terzo periodo espulsi Marziali (T) e Vuckovic (P), nel terzo periodo espulso Stanojevic (P) per fallo di brutalità; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 1/7+2 rigori, Primorac Kotor 2/7+2 rigori
 


Condividi sui tuoi social