Trieste, 09 Febbraio 2023

Trieste, una domenica al Taliercio sognando il "tris"

21 Gennaio 2023 Autore: Alessandro Asta

Calare il “tris” in campionato sarà difficile, ma tutto l’entusiasmo accumulato nelle ultime settimane – tra vittorie preziose inanellate di rcente e il nuovo assetto societario a stelle e strisce – potrebbe davvero essere un valido alleato su un parquet complicato come quello del Taliercio. Per la Pallacanestro Trieste, che di emozioni positive ne ha vissute parecchie in questi giorni, calarsi nella tana dell’Umana Reyer Venezia (palla a due domenica alle 17, arbitreranno Lanzarini, Quarta e Marziali) sarà uno dei tanti esami di maturità che a coach Marco Legovich piace spesso nominare. Forte delle due vittorie consecutive in campionato contro Scafati e Treviso, di un calore dei propri tifosi sempre più forte nell’ultimo periodo (letteralmente “bruciati” i pochi posti a disposizione riservati ai supporters biancorossi) e di una classifica che si è mossa un pochino ma non troppo – causa anche un fondo di graduatoria che vede tante squadre più che mai vive – riuscire a confermarsi contro la squadra dell’ex Jordan Parks e delle tante stelle a disposizione di De Raffaele sarà missione complicata, ma non per questo impossibile per un team che sta trovando equilibri nuovi e importanti, in attesa di vedere all’opera Emanuel Terry atteso per inizio settimana a Trieste e con la speranza di poterlo schierare anche solo per qualche minuto nella prossima partita interna contro Napoli.

“La settimana di allenamento che si sta concludendo in preparazione del match con Venezia è stata abbastanza positiva” commenta il vice-coach Andrea Vicenzutto, nella consueta analisi prepartita. “Dopo le due prestazioni convincenti che abbiamo disputato nelle ultime due gare di campionato abbiamo cercato di mantenere più in alto possibile l’intensità e l’attenzione emotiva dei ragazzi. Loro sono stati bravi a rispondere presente per arrivare i più preparati possibile ad una partita che sicuramente non sarà facile poiché in casa di una delle migliori squadre del campionato. È vero che Venezia arriva da due sconfitte consecutive, una in campionato ed una in Coppa, ma siamo pronti ad affrontare una squadra complessa con un roster di assoluto livello composto da moltissimi giocatori non solo di esperienza ma anche di grande impatto sia fisico che tecnico sulla partita. Citarli tutti sarebbe davvero lungo, sia perché hanno molti esterni in grado di cambiare la partita in qualsiasi momento come Spissu, Granger, Freeman, Bramos sia perché il reparto lunghi è composto da giocatori che da soli possono essere un fattore per la partita come Willis, Brooks e Tessitori. Sappiamo bene che andremo ad affrontare una squadra con un roster ricco di giocatori in grado di cambiare la partita in qualsiasi momento. Dovremo essere bravi a farci trovare pronti su tutte le situazioni tecniche della sfida”.


Condividi sui tuoi social