Trieste, 16 Settembre 2021

Finale thriller a Valmaura, l'Allianz la spunta contro Trento

10 Settembre 2021 Autore: Alessandro Asta

Con le unghie e con i denti, un'Allianz tutt'altro che trascendentale ma capace di mettere il giusto fosforo nel momento più importante del match strappa una vittoria preziosa nella seconda gara casalinga di fila di Supercoppa. L'83-82 contro una coriacea Trento, capace di metterla parecchio in difficoltà, tiene vive le speranze di qualificazione di Trieste ai quarti di finale, sebbene servirà vincere domenica in casa di Tortona per provare a rimettere a posto la sconfitta di lunedì scorso patita a Valmaura.

Ciani manda in campo lo stesso quintetto-base di lunedì scorso e, come accaduto con Tortona, è Konate a dimostrarsi il più effervescente dell’Allianz in avvio tra rimbalzi in attacco, sottomano vincenti, stoppate e anche qualche buon passaggio ai compagni. Parità a quota 7 dopo il 2/2 di Grazulis ai liberi, Trento parte bene con Williams, Caroline e Saunders, sfruttando anche qualche passaggio a vuoto giuliano in apertura, con parecchi errori al tiro da parte dei “piccoli”. Trieste ha però subito dopo un buon sussulto, ispirato da un Mian prezioso dal perimetro e dalla solita presenza in pitturato di Konate: risultato, 5-0 di break (14-11 al 6’) e inerzia che almeno per un pochino scivola nelle mani dell’Allianz, sebbene il +1 alla prima sirena palesi un quarto d’apertura tutt’altro che spumeggiante.

Con un Banks che inizia lentamente a carburare, c’è una Trieste che a livello di linee di passaggio tenta di salire di giri, pur al tempo stesso dimostrando poca volontà di accelerare i ritmi. La schiacciata di Lever dopo un contropiede tre contro due tiene avanti l’Allianz al 15’ (28-25), la Dolomiti Energia non ha comunque vita particolarmente difficile nel rimanere incollata al team di Ciani nel corso del secondo quarto. Con i padroni di casa a cercare di attivare con costanza il gioco con i propri lunghi (ottimi Grazulis e soprattutto Konate, già in doppia cifra, in questo frangente) l’Allianz sembra trovare una sorta di quadra offensiva, abbozzando una piccola fuga nei minuti finali del secondo quarto: il 38-31 del 18’ – massimo vantaggio interno sin lì della partita – viene solo in parte rintuzzato da Trento alla seconda sirena, col +6 di metà gara.

Il grande impatto di Mian uscendo dagli spogliatoi, sia in attacco che in difesa, è l’arma in più per l’Allianz nei primi minuti di terza frazione: coach Molin deve rifugiarsi in time-out nel primo reale momento di difficoltà della propria squadra (46-36 al 23’). Anche il redivivo Sanders si mette in mostra con due canestri di fila, ma Trento dimostra carattere e - affidandosi quasi esclusivamente a Reynolds – si rimette presto e bene in corsa. L’uscita di Konate dopo un fallo tecnico (il centro del Mali non verrà più schierato poi sul parquet) toglie peso specifico in pitturato a una Trieste che deve rifare praticamente tutto a metà quarto (48-46). La Dolomiti Energia mette addirittura il muso avanti con la tripla di Mezzanotte, l’Allianz torna avanti allo scadere di periodo con un rimbalzo in attacco e la realizzazione di Lever per il 58-56.

Trento, con Caroline protagonista, fa parecchio male a Trieste in avvio di ultimo quarto: ospiti avanti 60-64 al 33’, ma non capaci di capitalizzare a dovere un vantaggio soprattutto mentale contro un’Allianz costretta a inseguire e con idee spesso confuse in attacco. La partita rimane comunque aperta sino alla fine: Banks sale in cattedra e i padroni di casa pareggiano i conti a quota 70 a 3’40’’ dal termine, per un arrivo tutto in volata. Ancora Banks infiamma il PalaTrieste con una “bomba”, Saunders ripaga con medesima moneta per il +3 esterno al 38’: è un botta e risposta costante, Fernandez e Mian con una tripla a testa regalano un nuovo vantaggio biancorosso a 17'' dalla fine (83-80). La Dolomiti si riporta sotto di uno, avendo poi anche la palla del sorpasso allo scadere: Grazulis cancella però la penetrazione di Flaccadori con una stoppata, per l'83-82 finale che rivitalizza l'Allianz e la mantiene in corsa per la qualificazione.

***

ALLIANZ TRIESTE – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 83-82 (19-18, 40-34, 58-56)

Allianz Trieste: *Banks 15, *Sanders 10, Fernandez 10, *Konate 12, Longo ne, Deangeli 1, *Mian 12, Delia, Fantoma ne, Cavaliero, *Grazulis 12, Lever 11. All. Ciani

Dolomiti Energia Trentino: Bradford 12, Williams 9, *Reynolds 21, Conti 1, Morina ne, Forray 2, *Flaccadori 6, *Saunders 6, Mezzanotte 7, Dell’Anna ne, Ladurner 2, Caroline 16. All. Molin

Arbitri: Mazzoni, Borgioni e Catani


Condividi sui tuoi social