Trieste, 16 Aprile 2024

Disastro totale a Brescia, -36 e prova da dimenticare

12 Marzo 2023 Autore: Gabriele Lagonigro

La Pallacanestro Trieste torna sulla terra. E lo fa schiantandosi pesantemente al PalaLeonessa in una partita chiusa praticamente dopo pochi minuti. L'assenza pesantissima di Bartley ha privato i biancorossi del miglior marcatore del campionato ma non può essere la mancanza di un giocatore a spiegare una sconfitta troppo netta per poter regalare la sufficienza a qualcuno. Se quella di Brescia doveva essere la prova di maturità dopo il bel successo di una settimana fa con Treviso, l'esame - per la squadra di Legovich - è rimandato alla sfida verità di sabato prossimo contro Reggio Emilia. Un successo con la cenerentola rappresenterebbe un ulteriore mattoncino verso la salvezza ma l'intensità e la concentrazione non dovranno essere quelle di questa sera.

Pronti, via e Brescia scatta subito avanti. Della Valle è in giornata e con due triple manda i padroni di casa sul 6-2. Trieste replica con Deangeli e Terry ma ancora l'ex guardia della Nazionale e poi Gabriel scavano il solco per il primo allungo importante (12-4 dopo appena 3'). La squadra di Legovich ha evidenti problemi in regia: le troppe palle perse regalano canestri agevoli alla Leonessa e la difesa giuliana è in evidente difficoltà soprattutto nel contrastare i ripetuti tentativi da tre dei lombardi, che dopo un quarto d'ora ne avranno già messi a bersaglio sette. Due canestri di Davis e Spencer provano a dare un po' di ossigeno prima che Ruzzier si inventi due bombe e ancora Davis chiuda il parziale di 6-0 per il -2 (20-18). E' il momento migliore di tutta la gara ma è un fuoco di paglia. Alla fine del primo quarto si arriva sul 26-20, l'inizio del secondo è tutto bresciano (+9 in avvio), Lever riporta i suoi a -7 ma un break di 9-0 spinge il quintetto di Magro addirittura sul 38-22. Trieste ha poco mordente, regala palloni a ripetizione ed il quindicesimo punto di Della Valle porta i suoi sul +19 (45-26) ad un paio di minuti dall'intervallo. Ruzzier, Terry e Davis tengono parzialmente a galla i biancorossi ma altre due triple di Petruccelli e Della Valle inabissano Trieste sul 53-34 al 20'.

La ripresa è pura accademia per i padroni di casa. Trieste non dà segnali di vitalità e Brescia dilaga fino a +26. La sfilza di palle perse continua e a poco valgono i punti (14 al 30') di Davis, insufficiente anche lui nella gestione della squadra. L'ultimo quarto non ha più nulla da dire, se non che Ruzzier & co. imbarcano canestri a ripetizione e non ne mettono uno. Brescia tocca addirittura il +37 prima di chiudere 95-59. La cinquantina di tifosi alabardati arrivati in terra lombarda meritavano qualcosa di meglio.

 

GERMANI BRESCIA 95

PALLACANESTRO TRIESTE 59

(26-20; 53-34; 74-51)

BRESCIA: Gabriel 4 (2/3, 0/2), Massinburg 6 (0/1, 1/5), Nikolic 6 (0/1, ¼ ), Della Valle 21 (4/8, 4/6), Petrucelli 10 (0/2, 3/5), Cobbins 6 (3/5), Odiase 8 (¾), Burns 5 (1/2, 1/1), Laquintana 10 (2/3, 2/2), Cournooh 7 (1/1, 1/3), Moss 10 (2/3, 2/2), Akele 2 (1/2, 0/1). All. Magro

TRIESTE: Bossi (0/1, 0/3), Davis 14 (¾, 2/7), Spencer 9 (4/5), Rolli n.e., Deangeli 2 (1/3, 0/3), Campogrande 7 (2/5 da tre), Vildera 4 (2/4), Bartley n.e., Lever 4 (2/3, 0/1), Ruzzier 8 (0/1, 2/5), Terry 11 (4/6, 1/2). All. Legovich

ARBITRI: Begniz, Valzani, Bartolomeo

 


Condividi sui tuoi social