Trieste, 17 Giugno 2024

Candussi e Vildera: "La A2 sarà una maratona, la preseason è stata positiva"

29 Settembre 2023 Autore: Alessandro Asta

Ci vuole energia per andare in serie A. E per questo conterà il percorso totale che andrà fatto all’interno del campionato. In una stagione dove in Pallacanestro Trieste nessuno vuole nascondersi per quello che è l’obiettivo finale, Francesco Candussi e Giovanni Vildera durante la conferenza stampa che si è tenuta presso la sede di BCC - Banca di Credito Cooperativo Venezia Giulia (uno degli sponsor biancorossi) hanno voluto fare il punto della situazione su ciò che attende i giuliani da qui ai prossimi mesi. Con un pensiero a ciò che è stata il cammino prestagionale.

“Da parte mia essere tornato a casa qui a Trieste porta tante convinzioni, ma anche tanti motivi personali” ha spiegato “Candu”, “era giusto ripartire e rimettersi in gioco in una città a cui sono legato tanto. Nel nostro ruolo sotto canestro, penso che la coperta non sia corta come più di qualcuno dice, oltretutto abbiamo anche un Justin Reyes capace di giocare da “5” e che ha fatto vedere grandi cose in questo spot anche in serie A. Da questa preseason ci portiamo tanti elementi positivi, siamo una squadra che pur avendo tanti talenti ha già voglia di passarsi la palla. Durante l’anno ci saranno momenti duri dove magari litigheremo per un pallone o un tiro in più, ma adesso stiamo continuando a costruire un’identità dentro e fuori dal campo che ci servirà per i mesi che verranno. La sconfitta con Trapani in Supercoppa ci ha dimostrato che non siamo stati perfetti, ci siamo trovati un’avversaria molto preparata che ci ha messo in difficoltà. Abbiamo avuto un paio di giorni di strascichi da quel ko, ma proprio da questa sconfitta è arrivata una reazione che ci sarà utile per l’inizio di campionato. La serie A2 di quest’anno? Sarà una maratona e spesso sarà anche importante vincere, pur giocando male. Sappiamo che chi arriverà nella forma fisica migliore potrà poi fare la differenza nel momento che conterà di più”.

“Gli obiettivi stagionali sono importanti e non vogliamo certo nasconderci” è stato invece il giudizio di Vildera. “Assieme a chi è rimasto qui dallo scorso anno, ho voglia di rivalsa dopo la retrocessione che è stata una bella botta per tutti. La squadra è costruita bene, come lunghi sappiamo che conterà tanto l’agonismo e la durezza di ogni partita. La preseason è stata utile per cercare di trovare già l’amalgama giusta, non siamo arrivati alle Final Four di Supercoppa e di questo ci dispiace un po’, ma anche è anche vero che stiamo lavorando bene e su questo frangente personalmente sono tranquillo. Sarà un campionato logorante, siamo in tanti qui ad avere già un vissuto in A2 e per questo sappiamo quanto sarà utile essere uniti nelle difficoltà che magari troveremo per strada”.


Condividi sui tuoi social