Trieste, 16 Aprile 2024

Arriva Vigevano, per Trieste c'è nuovamente da rimettersi in marcia

29 Marzo 2024 Autore: Alessandro Asta

Se sarà davvero una “Pasqua di resurrezione” per la Pallacanestro Trieste, lo scopriremo sabato in tarda serata. Certo, il passaggio non banale di domani alle 20.30 contro l’Elachem Vigevano (che con buona probabilità arriverà a Valmaura con un buon tifo organizzato al seguito) rappresenta una gara da vincere per morale e per classifica (anche perché l’attuale quinto posto, con ancora quattro gare da giocare e tante squadre che si sono pericolosamente avvicinate alle spalle dei biancorossi, non è ancora affatto blindato). Ma – e forse questo è il punto più importante in proiezione futura – dovrebbe essere finalmente il momento del definitivo rientro di Justin Reyes nelle rotazioni giuliane. Non affatto un “brodino”, visto il mediocre ruolino di marcia che Trieste ha registrato durante l’assenza per infortunio del portoricano. E visto anche che, attendendo operazioni di mercato entro la fine della prossima settimana, quello di Reyes diventa a tutti gli effetti l’innesto più importante per una squadra che sta facendo fatica a trovare la continuità giusta.

Difesa da sistemare: non può che essere altrimenti, dopo i 103 punti subiti di venerdì scorso a Torino. L’avversaria di domani ne segna 77 di media, ma è evidente che Jamion Christian edovrà guardare maggiormente dentro casa piuttosto che a casa degli altri. Perché, visto che si è parlato di “mancanza di durezza” dopo il ko contro la Reale Mutua della settimana scorsa, al netto di una Vigevano in piena corsa per i playoff (lombardi attualmente ottavi a 22 punti) Trieste deve cambiare registro da qui sino alla fine di una deludente fase a orologio: certamente non ci sarà ancora Vildera sotto canestro, altro elemento che sta mancando parecchio ai biancorossi. Ciò che conta è mettere in campo 40 minuti di basket “ordinato” su entrambi i lati del parquet, cosa che si è vista troppo a intermittenza sino a qui, un ambito che è diventato più croce che delizia.

Da valutare anche l’affluenza di pubblico al PalaTrieste: la prevendita è stata sin qui tutt’altro che esaltante, il rischio è di un sabato di Pasqua per… pochi intimi a Valmaura.
 


Condividi sui tuoi social