Trieste, 26 Ottobre 2021

Allianz, il "test-Germani" e le incognite su Konate

09 Ottobre 2021 Autore: Alessandro Asta

Campogrande sì, Konate "ni": è in questo modo che l'Allianz si sta preparando alla partita di domani sera contro la Germani Brescia (palla a due alle 19.30), sicuramente con qualche incertezza di troppo sul fatto di presentarsi al cospetto di Della Valle e soci con tutti gli effettivi finalmente a disposizione.

Se da una parte sembra essere finalmente arrivato il momento dell'esordio in maglia biancorossa dell'ala ex-Reyer (certamente tra gli uomini a disposizione di coach Franco Ciani per il match contro la squadra di Magro), sono tante ancora le incognite che riguardano l'impiego in campo del centro maliano. Dopo lo "spavento" alla viglia della gara infrasettimanale di Pesaro e l'esclusione forzata dal match contro la Carpegna Prosciutto, al momento (e in attesa di saperne di più, al netto dei "sentito dire" che vanno presi per puri e semplici rumors, sebbene tutto faccia pensare a un qualcosa di non grave per il buon Sagaba), nulla di ufficiale al momento è trapelato sulle sue attuali condizioni fisiche. Questione di pretattica? Non crediamo a questo in tutta sincerità, piuttosto a un voler avere perfettamente le idee chiare su tutto ciò che riguarda la salute del giocatore, salvaguardando la privacy dello stesso. La speranza è naturalmente quella di vederlo sul parquet di Valmaura già domani sera, di certo l'alone di mistero rimane ancora intatto.

Nel frattempo, coach Ciani si è espresso - sul sito ufficiale della Pallacanestro Trieste - su quanto attende l'Allianz tra poche ore nella seconda gara in casa del campionato: “Sotto il profilo emotivo e psicologico sarà una partita insidiosa" ha dichiarato il tecnico friulano. "Brescia è sicuramente un team che oggi con lo zero nella casella dei punti in classifica è al di sotto delle aspettative rispetto alla propria qualità di partenza. Ci sarà, da parte loro, il forte desiderio di sbloccarsi dopo aver perso due partite di stretta misura. Per quanto ci riguarda, noi veniamo da un match giocato con minore pulizia e aggressività rispetto al confronto con Brindisi; dovremo riprendere il cammino tracciato fino alla gara con i pugliesi, tornare a vestire una nostra versione efficace e determinata che abbiamo già dimostrato di poter avere”.


Condividi sui tuoi social