Trieste, 17 Giugno 2021

Edera e Coralimpianti, oggi o mai più. Stasera il derby decisivo

15 Maggio 2021 Autore: Francesco Bevilacqua

Non sono bastati due derby nelle prime due gare delle finali play off per decretare chi tra Edera e Coralimpianti Tigers meriterà la promozione in Serie A di hockey inline. Il 3-6 inflitto dai rossoneri alle tigri in gara 2 ha neutralizzato infatti il match point confezionato dai biancorossi nella prima giornata (6-7), rimandando il discorso nell’inappellabile gara 3 di questa sera.

Sarà l’ultimo atto di una stagione lunghissima che non poteva concludersi altrimenti: dopo aver condotto un campionato gomito a gomito, le due triestine sono pronte a separarsi per almeno un anno regalando alla città un ultimo ballo con l’epilogo, avaro, di un’unica promozione che in città manca da 9 anni.

Il via alle danze sarà dato questa sera alle 20.30. 40 minuti di fuoco con possibilità di allungare all’overtime supplementare di 10’: in caso di ulteriore parità si procederà con altri 10’ con la regola glaciale del golden goal da disputarsi con 3 giocatori di movimento più il portiere. Sarà possibile seguire il match in diretta sul canale YouTube della Federazione Italiana Sport Rotellistici.

Queste le parole dei due capitani, al termine di gara 2:

AXEL COCOZZA (Edera): “Dopo la brutta batosta subita in gara 1, volevamo fortemente questo risultato. Abbiamo dato di più, cambiando molto dal punto di vista tattico e mettendo in campo il nostro miglior gioco o quasi. La chiave per gara 3? Abbiamo più volte mostrato di non reggere la pressione e spesso regaliamo occasioni per più di qualche minuto e nell’hockey è decisamente troppo. Credo che la resistenza da un punto di vista mentale sia la chiave per giocarsi al meglio questo spareggio definitivo”.

DAVIDE FABIETTI (Coralimpianti Tigers): “Stasera abbiamo concesso troppe penalità e in uno sport come il nostro non è possibile. In 4 contro 4 seconde me abbiamo forse addirittura giocato meglio di loro ma siamo stati poco concreti. Possiamo però ora giocarci tutto in gara 3, siamo pronti e preparati. Ci siamo già trovati nella stessa identica situazione in semifinale con Torre Pellice vincendo addirittura all’overtime e quindi non soffriremo la tensione del momento. Dobbiamo semplicemente regalare meno situazioni facili all’Edera e giocare con intensità ed attenzione per tutto il match”.


Condividi sui tuoi social