Trieste, 16 Settembre 2021

Italia venerdì al Rocco: ingresso gratuito per le azzurre

15 Settembre 2021 Autore: Redazione

Giornate di intenso lavoro a Coverciano per le azzurre in vista della gara in programma venerdì 17 settembre al Rocco, alle ore 17.30, con la Moldavia per le qualificazioni al Mondiale del 2023. La partita verrà trasmessa in diretta su Rai2. Dopo il match in programma fra 48 ore, l'Italia volerà a Karlovac dove martedì 21 settembre (alla stessa ora) sfiderà le padrone di casa della Croazia.

Dopo più di tre mesi senza indossare la maglia, per le calciatrici convocate da Milena Bertolini è come se si trattasse del primo giorno di scuola per centrare un nuovo obiettivo: la Coppa del Mondo, alla quale accederanno le nove prime classificate nei rispettivi gironi (le seconde disputeranno i play-off). “Ripartiamo con tanto entusiasmo e con la consapevolezza di essere una squadra forte - ha dichiarato la ct - sappiamo quanto sia bello partecipare a un Mondiale: due anni fa in Francia abbiamo provato emozioni indescrivibili e daremo il massimo per avere la possibilità di riviverle. La qualificazione sarebbe un traguardo fondamentale per tutto il movimento”.

L'ingresso al Rocco per i tifosi triestini sarà gratuito previa presentazione di un titolo di accesso, scaricabile collegandosi ai siti www.figc.it o www.vivaticket.it, fino ad esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto dei regolamenti vigenti sia in materia di biglietteria sia in materia di misure di contenimento della pandemia.

Intanto ieri c'è stata a Coverciano un'iniziativa degna di nota. Lo staff azzurro e le giocatrici hanno incontrato tre calciatrici e l’allenatore del Bastan Fc, la squadra femminile di Herat, in Afghanistan, che negli ultimi anni ha rappresentato il simbolo dell’emancipazione di tante donne in questa terra martoriata appena riconquistata dai talebani. Le ragazze sono riuscite ad imbarcarsi con uno degli ultimi voli provenienti da Kabul e coltiveranno nel nostro Paese il sogno di una vita serena, nella speranza di continuare a divertirsi con il pallone. Emozionante l’abbraccio con Bertolini e il capitano, la triestina (ex Zaule) Sara Gama, che hanno consegnato alle ragazze di Herat un kit Puma e tre maglie azzurre. Al termine dell'allenamento tutta la squadra si è radunata attorno alle afghane - che poi hanno fatto visita anche al Museo del Calcio - per qualche foto e per ascoltare la loro testimonianza.

“E' un piacere incontrarvi e conoscervi - ha dichiarato una calciatrice di Herat - tutte noi seguiamo la vostra squadra, specialmente il capitano Sara Gama, e per questo essere qui oggi è una grande emozione".


Condividi sui tuoi social