Trieste, 07 Agosto 2022

“Ci sono anch'io”: a San Luigi l'evento pro-integrazione

30 Luglio 2022 Autore: Redazione

Da un po’ di tempo - fortunatamente - la disabilità non è più vista solo come una condizione intrinseca di una singola persona, bensì come una difficoltà che quest’ultima si trova ad affrontare nell’interazione con l’ambiente in cui vive. Grazie a questa interpretazione oggi si possono immaginare diverse iniziative per ridurre gli ostacoli che impediscono la piena partecipazione sociale delle persone che si trovano in questa situazione. Una di queste è certamente la pratica sportiva, intesa come strumento per lo sviluppo dell’autonomia, dell’inclusione e del benessere.

A Trieste questa opportunità è stata colta al volo dal San Luigi Calcio che da tempo, nell’ambito della disciplina prevista dal Settore giovanile e scolastico della Figc per il riconoscimento delle Scuole calcio élite, ha sviluppato diversi progetti per facilitare l’integrazione di molti giovani con disabilità. Giornate di sport caratterizzate sempre da tanto divertimento.

L’ultimo capitolo di questa storia decisamente positiva solo pochi giorni fa quando il sodalizio calcistico di via Felluga, in collaborazione con Duemilauno Agenzia Sociale e il Comune di Trieste, ha organizzato sul proprio campo a 11 la prima edizione della manifestazione “Ci sono anch'io” dedicata a questi ragazzi.

Sotto la supervisione dei tecnici del San Luigi Andrea Boschetti e Vincenzo Spacone, coadiuvati da sei giocatori degli Allievi sperimentali del sodalizio biancoverde, sono scesi in campo ben 40 ragazzi e 30 educatori dei gruppi Ado-lescenti della Duemilauno che, davanti a un folto pubblico, si sono cimentati in giochi, esercizi, sfide di abilità e vere e proprie partite. Presenti a questo evento sportivo di grande impatto emotivo anche Christian Lombardi, Patrizia Flego e Massimo Macaluso dei Servizi e Politiche sociali del Comune di Trieste.

L’edizione 2022 di “Ci sono anch'io” è stata un successo come testimoniano le immagini della manifestazione. Un progetto destinato a crescere nei prossimi anni grazie alla proficua collaborazione fra San Luigi, Duemilauno e San Luigi.


Condividi sui tuoi social