Trieste, 17 Giugno 2024

Trofeo Trieste: De Nardi demolisce il record dei 3000 su pista

09 Settembre 2023 Autore: Maurizio Ciani

Dulcis in fundo, si usa dire, e il meglio ai 3000 su pista che si sono tenuti stamani allo stadio “Grezar”, in occasione della 6ª prova del Trofeo Trieste, è arrivato proprio con l’ultima serie della competizione; non c’è da sorprendersi in quanto i top runner maschili, quelli con tempi dichiarati sotto i 10 minuti, rappresentano ormai da anni l’epilogo dell'evento, il “Trofeo Val Rosandra – memorial Giorgio Pastori”.

Stando ai crono d’iscrizione, l’analista di Vittorio Veneto Martino De Nardi (nella foto di Pino Mandorino) era il grande favorito e si apprestava ad affrontare una gara di testa, dall’inizio alla fine. Ed è qui che è venuto in supporto il compagno di squadra della Trieste Atletica Davide Canetti, che ha impostato con precisione un passo di 2’50” al chilometro. Ai 1600 metri, quando mancavano tre giri e mezzo al termine, Canetti si è fatto di lato per lasciare strada a De Nardi, che era venuto all’appuntamento di Valmaura per migliorare il suo primato di 8’38”. «I miei personali risalivano a quand’ero ragazzo e poi mi ero dedicato alla corsa in montagna, vestendo la maglia azzurra da under 18 e under 20», ha dichiarato l’atleta veneto che per lavoro si è trasferito a Trieste. «Sentivo che mi stavano stretti e quindi, nel 2023, mi ero prefissato di migliorarli, cosa in cui sono riuscito non solo nei 3000, ma anche in 800 e 1500». L'allievo di Roberto Furlanic, che aveva nel mirino il muro degli 8’30”, nonostante il sole cocente e una bava di vento (apprezzabile solo se stai fermo, come ha detto lo stesso De Nardi), ha concluso con un eccellente 8’28”3, riscrivendo il record di questa manifestazione.

La festa gialloblù oggi è stata plenaria. Daniele Torrico e Federico Cernaz, coi rilevamenti di 8’56”9 e 9’02”8, hanno completato il podio, dopo aver abilmente sopravanzato il trevigiano Giacomo Marchiol (9’11”3), mentre in campo femminile ha trionfato Caterina Stenta, a seguito di una prova in cui non è stata mai messa in discussione la sua prima posizione, nonostante il gap con le rivali sia stato costruito negli ultimi 500 metri; 10’31”1 il suo risultato. La detentrice del record femminile, Chiara Pianeta del Team Km Sport Verona, non è riuscita a confermare il successo dell’anno scorso e si è dovuta accontentare della piazza d’onore in 10’41”9. Terzo posto per Giulia Elisi del Cus, molto soddisfatta per il suo 10’45”9. La Trieste Atletica si è imposta pure nella classifica di società, con 32 arrivati; secondi gli organizzatori del Val Rosandra (28) e terzi i Free Runners (25).

200 in tutto i partecipanti, tra cui citiamo gli altri uomini che hanno terminato sotto i 10 minuti e le donne entro i 12: Matteo Caneva (Free Runners / 9’40”2), Simone Sandri (Free Runners / 9’59”8), Tatiana Hrodetska (Atl. Monfalcone / 11’31”5), Antonella Sabatini (Marathon Chieti / 11’55”5), Aleksandra Fortin (Trieste Atletica / 11’56”8).


Condividi sui tuoi social