Trieste, 23 Maggio 2024

Per Yassine Rachik pettorale n° 1 domani alla Corri Trieste

20 Maggio 2023 Autore: Redazione

20esima Corri Trieste al via, 8 velocissimi giri da 1,250 km cadauno con percorso totalmente chiuso al traffico, da correre al massimo delle proprie possibilità. Come fosse uno stadio, una pista d’atletica per questo evento inserito nel calendario nazionale Fidal e organizzato da Promorun. Partenza e arrivo avranno sullo sfondo la centralissima piazza Venezia dalla quale si correrà su due rettilinei attraversando il centro della città per poi affacciarsi sul mare.

Oltre 300 i partecipanti iscritti tra competitivi e non competitivi della Ten, lo scorso anno il vincitore keniano Dickson Simba Nyakundi aveva fatto segnare il crono di 28’47”, aggiudicandosi il settimo miglior tempo di gara 10k su suolo italiano. L’obiettivo degli organizzatori è avere atleti vincenti che scendano sotto il muro dei 28’ al maschile e i 32 minuti al femminile.

I TOP RUNNER Nella gara femminile la favorita principale è senz’altro la keniana Caroline Makandi Gitonga (Run2Gether) che lo scorso 29 aprile nei 5000 m alla Night Walk and Middle Distance Night di Milano ha guadagnato il gradino più alto del podio in 15’07”97. Gitonga (pettorale 5) è abituata a gareggiare in Italia dove a Torino nel 2019 ha fatto segnare il suo personal best con il crono di 32’02”. Tra le italiane darà senz’altro il meglio di sé la siciliana, ma triestina d'adozione, Chiara Pianeta (Team Km Sport) che indosserà il pettorale 8 e vuole esser nella mischia pur in recupero da un problema al tendine d’Achille.

Nella gara maschile tra i migliori atleti al via con il pettorale con il pettorale 4 troviamo il keniano Castor Omweni Mogeni che ha nelle gambe l’ottimo 28’07” fatto segnare ad Arezzo lo scorso anno. Riflettori anche sul giovanissimo etiope Ararso Negasa Gemeda (pettorale 3), al personale pochissimi giorni fa all’Adizero road to records di Herzogenaurach quando ha tagliato il traguardo in 28’25”. Pettorale 2 per il burundese Celestin Ndikumana (Asd Atl. Futura Roma) che vanta sulla distanza lo stesso primato di 28’45” ottenuto ad Arezzo lo scorso anno. Di recente ha ottenuto le vittorie dei 5000 m alla Night Walk and Middle Distance Night di Milano e al XXXII Meeting Città di Conegliano facendo segnare, rispettivamente, 13’31”96. e 13’18”74.

YASSINE RACHIK Pettorale numero 1 per questa Corri Trieste per  l’azzurro olimpico di maratona Yassine Rachik (Fiamme Oro Padova), più volte presente e sul podio alla Corsa dei Castelli di Trieste, l’altra manifestazione organizzata da Promorun che si svolge ad ottobre. Nel palmarès di Rachik il titolo di campione italiano 5000 m del 2016, una medaglia di bronzo ai Campionati Europei U20 nei 10000 m nel 2015, la medaglia di bronzo ai Campionati Europei di Berlino 2018 nella maratona ed il nono posto a quella di Londra del 2019 con 2h08’05”, suo pb, a soli 46 secondi dall’attuale primato italiano maschile. Nei 10 km su strada Rachik può vantare un personale di 28’45” fatto registrare a Dalmine nel 2017.

L’azzurro Rachik, origini marocchine, oggi 29enne ha ora davanti a sé una seconda parte di carriera agonistica: “Domani intanto voglio fare una gara in progressione, so che si correrà forte ma l’obiettivo non può che essere la vittoria. Ora cerco continuità e salute, solo così possono arrivare i risultati in futuro. Con il mio coach di sempre Alberto Colli, lo staff medico e fisioterapico che mi segue, sento che ho attorno a me una squadra vincente. Insieme stiamo sognando grandi traguardi, averli al mio fianco è un forte stimolo a fare bene, a dare sempre il massimo per loro e per la mia squadra Fiamme Oro. Sarebbe bello tornare a fare una maratona in autunno, così come sogno e voglio la maglia azzurra della Nazionale, è stupenda, ti dà una carica pazzesca. Non lo dico tanto per dire, davvero ho i brividi ora che lo dico”.


Condividi sui tuoi social