Trieste, 09 Febbraio 2023

After Christmas e Corrida: successo per gli eventi di Santo Stefano

28 Dicembre 2022 Autore: Maurizio Ciani

Nonostante il maltempo, 150 podisti tra cui diversi bambini (foto della partenza di Giuseppe Mandorino) si erano trovati l’altro ieri mattina sull’altopiano est per la “Basovizza’s (after) Christmas Run”. «Dopo le soste imposte dalla pandemia finalmente è tornato pure questo appuntamento – ha dichiarato il presidente di Evinrude Graziano Ferlora – con una data che si è dimostrata azzeccata dal momento che i corridori triestini hanno voluto scambiarsi gli auguri dopo il Natale trascorso in famiglia».

L’aspetto dell’iniziativa è prevalentemente sociale e beneficio, infatti con l’ormai consueta collaborazione di FareAmbiente si è svolta una raccolta alimentare: «Da anni proponiamo il perfetto trinomio sport-ambiente-solidarietà anche per portare un aiuto a chi ne ha bisogno» – ha affermato il coordinatore regionale Giorgio Cecco. La risposta è stata molto buona e nei prossimi giorni cibi e bevande arriveranno direttamente a famiglie ed altri enti preposti, come associazioni di volontariato e parrocchie.

Venendo all’aspetto agonistico, che non manca mai neppure nelle non competitive, il primo a completare i circa 7 km (raccordo 500 mt più due giri da 3 km del noto circuito ai piedi del Cocusso) è stato il campione di canicross Adriano Bernetti, con i suoi quattrozampe Bullet e Twiggy; il podio della “categoria runner” è stato composto da Alessandro RivettaThomas CafagnaAndrea Mauri in ambito maschile e Gaia TomassiniElena SnideroGiorgia Pase per le donne.

 

In concomitanza a Gradisca si è tenuta la classica “Corrida di Santo Stefano”, con una partecipazione più contenuta (una settantina i presenti) a cui però è corrisposto un tasso tecnico più elevato, con alcuni iscritti che si sono avvicinati alla soglia dei 3 minuti al chilometro, su un percorso asfaltato e prevalentemente pianeggiante di 8,48 km (rilevamento GPS). L’evento, portato avanti dal lontano 1987 da Cesare Ballaben, ha visto imporsi proprio gli atleti a cui fa da manager: il ruandese John Hakizimana ha trionfato in 25’51” davanti al keniano Rodgers Maiyo (26’13”); prima in rosa Esther Wangui Waweru (Kenya) in 30’59”. 3° uomo Steve Bibalo (26’56”) all’ultima gara in maglia Sportiamo, in quanto ha annunciato proprio al termine della sua prova l’imminente trasferimento all’Atletica Buja; in campo femminile al 2° e 3° posto si sono piazzate Erica Franzolini (32’05”) e Samantha Mattiussi (34’19”).


Condividi sui tuoi social