Trieste, 16 Luglio 2024

Interclub, telecronache e non solo: per il futuro nuovi obiettivi "comunicazione"

28 Giugno 2024 Autore: Mattia Fabbro

Prime squadre maschili e femminili, tornei estivi, minibasket, attività di proselitismo per aumentare l’engagement della propria realtà sul territorio, servizi navetta da e per Trieste con destinazione Muggia, l’umanità del progetto BaskIn. Basterebbe menzionare queste iniziative societarie per iniziare a provare una certa attrazione nei confronti dell’Interclub Muggia, club cestistico locale che, proprio grazie a questo attivismo, necessità ormai di ben poche presentazioni. Realtà che, come tante, vive e respira pallacanestro, ma che si distingue per essere in continuo movimento, alla costante ricerca del prossimo livello da sbloccare per crescere. Ne è una piena conferma il suo ufficio comunicazione sempre più moderno e rivolto ad attualità e futuro, arricchitosi, a partire dalla stagione appena conclusasi, anche di nuove appendici: dalla cronaca delle partite maschili e femminili, sino alla comunicazione scritta. Ne abbiamo parlato con due ragazzi di punta del club, quali Matteo Cusma e Matteo Torbianelli, artefici dei grandi progressi compiuto a livello di pubbliche relazioni.

Matteo, parlaci un po' del tuo incarico. Come è andata? Di cosa ti occupi? C’è un momento che ricordi con maggior affetto?

“Il mio ruolo è stato quello di dedicarmi, assieme al mio collega Matteo Torbianelli, alle comunicazioni, da un dublice punto di vista: quello legato ai testi scritti, ma soprattutto le cronache delle partite, must della nostra attività. Siamo subentrati a stagione in corso, cominciando ad inizio novembre, e per questo abbiamo deciso di seguire le due prime squadre maschili e femminili, rispettivamente in DR1 e serie B. Vista la complessità del campionato delle donne in termini di distanze con trasferte anche fino a Bolzano, per loro ci siamo dedicati alle sole partite casalinghe, mentre per gli uomini ci siamo occupati anche dei match in trasferta, considerando che l’impegno più lontano da Muggia si trovava nella vicina Monfalcone. Abbiamo avuto molta libertà d’azione, potendo portare la nostra esperienza ed il nostro contributo, creando un’ottima sinergia con Marco Torbianelli. Le telecronache sono andate davvero molto bene, con un apprezzamento evidente da parte del pubblico. Per poi raccontare anche per iscritto le partite appena raccontate. Per quanto riguarda il momento più emozionante, ammetto che sono stati davvero tanti, ma mi tengo stretta la partita di play-out della DR1 maschile a Cormons, dove mi ha colpito, ma non sorpreso, la qualità della squadra”.

Matteo, quali sono gli obiettivi per il futuro?

“Sono davvero importanti, volendo noi ampliare ulteriormente quanto fatto quest’anno. Considerando che entrambe le prime squadre sono retrocesse, dovremo focalizzarci di più sul lato femminile, ma toccando anche altri contesti come il BaskIn, fondamentale per il progetto Interclub, e le categorie minori. Dobbiamo ancora aspettare i possibili ripescaggi, ma l’idea è sicuramente quella di ampliare l’ufficio comunicazione della società. Alzare l’asticella, aumentando anche le partite narrate con le telecronache”.


Condividi sui tuoi social