Trieste, 23 Maggio 2024

Gli ex Trieste Cebasek e Dragic nel finale affondano l'Italia

09 Settembre 2023 Autore: Mitja Stefancic

Con l’odierna sconfitta di misura con la nazionale slovena, gli Azzurri salutano il mondiale con un ottavo posto finale che non è niente male. Nel corso delle due settimane ci hanno fatto vivere dei momenti entusiasmanti. L’apice è stata indubbiamente la bellissima vittoria contro la nazionale serba, che domani si giocherà la medaglia d’oro contro una sorprendente Germania.

Come è andato il match di oggi al “Mall of Asia Arena” di Manila? I ragazzi di Pozzecco hanno giocato la prima parte decisamente meglio, vincendo il primo quarto per 18 a 15. C’è stato poi un sostanziale equilibrio sul parquet con il primo tempo che è finito con il vantaggio minimo degli sloveni (41-42 sul tabellone).

Il terzo quarto è stato decisivo per l’economia della gara, con la squadra di coach Sekulic che ha aperto con un 7-0 e con il fenomeno Luka Doncic che ha portato i suoi al massimo vantaggio +15 (50-65). Ciò nonostante Melli e compagni non si sono scomposti.

Nell’ultimo quarto l’Italia ha giocato con convinzione, con un Marco Spissu impeccabile in cabina di regia, chiudendo gli spazi in difesa e raddoppiando in modo efficace sul fuoriclasse Doncic. Le due squadre sono arrivate agli ultimi minuti punto a punto. A 3’30” Pozzecco ha tolto dal campo il suo giocatore con la maglia numero 70: si tratta di capitan Luigi Datome, a cui è stata tributata la standing ovation, con i compagni che sono andati ad abbracciarlo e i cestisti sloveni a stringergli la mano, congratulandosi per un percorso sportivo eccellente.

Nel finale la Slovenia è risultata più lucida e Doncic - regolarmente raddoppiato dalla difesa azzurra - è stato bravo a trovare sempre un compagno libero. Sono così arrivate la tripla del sorpasso di Jakob Cebasek e il tiro libero della sicurezza matematica di Zoran Dragic (entrambi giocatori che in carriera hanno vestito seppur per poco la maglia della Pallacanestro Trieste). Dall’altro lato del parquet gli Azzurri hanno commesso fallo in attacco con Fontecchio e nell’ultima azione utile hanno perso la palla.

Il tabellone ha decretato la vittoria slovena: 85-89 il risultato finale a Manila. Applausi a entrambe le compagini, che sono uscite da questa esperienza a testa alta e che, lo ricordiamo, poco più di un anno fa hanno dato spettacolo anche nell’amichevole giocata da noi nel palasport di via Flavia “sold out”.

(foto Fiba)


Condividi sui tuoi social