Trieste, 25 Luglio 2024

Che noia le semifinali scudetto: meglio Bari - Sudtirol...

03 Giugno 2023 Autore: Gabriele Lagonigro

60 da una parte e 60 dall'altra. Non è il risultato finale di una partita di basket dove le difese hanno avuto il sopravvento ma lo scarto complessivo nelle due serie di semifinale, che hanno opposto Milano e Sassari da un lato e Bologna e Tortona dall'altro. Per carità, l'A1, ormai, non ci riguarda più, ahinoi, ma visto che il nostro cuore è sempre legato al basket di vertice ci permettiamo una considerazione.

Da più parti, specie ai vertici istituzionali, hanno messo il broncio nel commentare lo share televisivo del campionato italiano di pallacanestro, che in effetti non gode di grande visibilità. Certo, l'addio delle reti Rai, che ormai il basket lo vedono solo con il cannocchiale, non ha certo aiutato, ma è l'intero movimento a godere di poca attenzione mediatica. Basta sfogliare i giornali nazionali, anche quelli sportivi, per accorgersi che la Serie A (per non parlare dell'A2) è quasi sempre relegata in fondo e sui siti molto spesso non c'è nemmeno l'ombra di una notizia. Tutta colpa della pianificazione editoriale, quindi? Non proprio.

E torniamo a monte. 60 & 60. In una semifinale scudetto ci si aspetta partite combattute. Nelle nostre teste c'è ancora il libero sbagliato da Gentile nel 1993/94 in quell'incredibile sfida fra la Stefanel e la Scavolini che valeva la finale. Preistoria, purtroppo, ma quelle sì che erano partite. Oggi, invece, l'Armani travolge il Banco di Sardegna 95-72 e 93-61 e solo in una gara c'è stato equilibrio. Totale: 60 punti di margine per la squadra di Messina in tre match. Idem dicasi alla Virtus: 84-61, 108-78 e solo ieri un po' più di equilibrio in Piemonte con l'89-82 finale. Anche in questo caso, il gap dice 60.

Se si vuole garantire più appeal al basket di vertice un campionato "a due" è la peggiore delle soluzioni. Soprattutto, poi, se quelle due vengono presto eliminate dall'Eurolega che conta. In un venerdì sera trascorso sul divano di casa, a dirla tutta, Bari - Sudtirol ha regalato più emozioni. E non è certo colpa del solito "calcio pigliatutto".


Condividi sui tuoi social